Questo sito contribuisce alla audience di

Il Camposanto Monumentale in Piazza dei Miracoli a Pisa

Il Camposanto in Piazza dei Miracoli a Pisa fa parte del complesso monumentale che vede la Torre e la Cattedrale patrimonio UNESCO dell'Umanità. Capolavoro dell'arte medievale, subì gravi danni nel 1944.

Camposanto Monumentale
Il Camposanto Monumentale in Piazza dei Miracoli a Pisa fu iniziato nel 1278 su progetto di Giovanni di Simone e destinato ad ospitare le spoglie degli illustri cittadini. Oggi rappresenta uno dei maggiori complessi museali pisani. Raccoglie un vasto patrimonio accresciutosi nel corso dei secoli ed in particolare dai primi dell’Ottocento, quando Carlo Lasinio trasformò il Camposanto in Museo.

Comprende una ricca collezione di pezzi antichi tra i quali statue, sarcofagi e frammenti architettonici romani, sculture medievali e rinascimentali, lapidi e tombe ottocentesche. Importantissimo il ciclo di affreschi del XIV-XV secolo del Ciclo della Morte, staccati e restaurati in seguito ai gravi danni arrecati all’edificio dagli eventi bellici del 1944.

Fra le numerose opere d’arte si segnalano: una stele attica del IV secolo a.C., una statua di togati della prima età imperiale, un cratere neoattico con raffigurazione di corteggio dionisiaco, urne e sarcofagi romani, frammenti di mosaici e iscrizioni lapidarie. Sono esposti parte degli affreschi del XIV e XV secolo di Taddeo Gaddi, Buonamico Buffalmacco (Trionfo della Morte), Piero di Puccio, Benozzo Gozzoli (Storie del Vecchio Testamento).