Questo sito contribuisce alla audience di

Museo delle Icone Russe a Peccioli: Collezione Bigazzi

L'icona è un dipinto sacro spesso eseguito su tavola lignea e sovente arricchito da rivestimenti in oro e argento, che segue precisi ed antichissimi dettami tecnici.

IconaL’icona è un dipinto sacro spesso eseguito su tavola lignea e sovente arricchito da rivestimenti in oro e argento, che segue precisi ed antichissimi dettami tecnici. Le prime icone conosciute risalgono ai primi anni del cristianesimo nell’Impero Romano d’Oriente, quando l’icona era considerata quasi un tramite fra l’uomo e la divinità, un mezzo miracoloso per salvare l’uomo dalla morte e dal peccato, risvegliando in lui il desiderio di pregare.

In Russia si arriva al massimo splendore di quest’arte a partire dal X secolo; qui l’icona diventa un oggetto di tale venerazione da essere posta dovunque: nelle chiese, nelle case, nei crocicchi, nelle stalle e nei granai per proteggere il lavoro dei contadini e addirittura nei sentieri dei boschi. La caduta dell’Impero Bizantino (1453) prima ed il Rinascimento poi, fanno dell’icona un oggetto sempre meno popolare, ma, sempre in Russia, conosce un nuovo sviluppo nei secoli XVIII e XIX.

In questi secoli l’icona esce dai confini russi e viene apprezzata anche in Occidente, trovando numerosi estimatori e collezionisti. Le collezioni vengono motivate anche dal fatto che la nuova scuola iconografica russa ha notevolmente ridotto le proporzioni delle opere, arrivando a raffigurare personaggi miniaturizzati.

Il Museo delle Icone Russe di Peccioli nasce proprio dalla collezione di un estimatore di questo genere artistico: il giornalista Francesco Bigazzi. Ospitato nel Palazzo Pretorio, recentemente restaurato, offre al visitatore oltre 60 opere d’arte risalenti al XIX e XX secolo. Comprende due sezioni: una permanente e l´altra variabile, allestita grazie alla collaborazione con i musei di San Pietroburgo (Ermitage e Russian Museum). Le opere rappresentano prevalentemente la Madonna con bambino, la Madre di Dio e alcune storie di San Nicola e San Giorgio. Fanno parte della collezione anche due crocifissi di smalti fusi, uno dei quali è incastonato nel legno di una tavola con raffigurazioni di Santi. Il restauro, la catalogazione e la collocazione, sono stati realizzati in collaborazione con professionisti russi del settore.

Museo delle Icone Russe
Collezione Bigazzi

Palazzo Pretorio
Piazza del Popolo, 5
Peccioli
Orari: mercoledì, sabato e domenica 10.00-13.00 16.00-20.00
Tel. 0587/672877


Museo delle Icone Russe a Peccioli, Collezione Bigazzi