Questo sito contribuisce alla audience di

parte 4°

Malattie associate

Le malattie associate a patogenesi autoimmune che più
frequentemente si accompagnano alla alopecia areata sono: la tiroidite
di Hashimoto, la vitiligine, il diabete mellito di tipo I°,
il morbo di Haddison, l’anemia emolitica autoimmune, la gastrite
cronica atrofica.

I pazienti con alopecia areata presentano spesso alterazioni dell’immunità
umorale con presenza di autoanticorpi circolanti organo e non
organo specifici, in particolare antimuscolo liscio, nel 40% dei
casi (Tosti A.).

Studi di immunofluorescenza diretta hanno dimostrato la presenza
di depositi granulari di C3, in minore misura IgG e IgM, lungo
la membrana basale della porzione inferiore dei follicoli piliferi
di molti pazienti: questi depositi sono più facilmente
osservabili al bordo delle chiazze. Depositi simili, interessanti
però soprattutto la parte infundibolare, sono però
dimostrabili anche in pazienti affetti da defluvio androgenetico
e pertanto rimane dubbio se siano veramente espressione di una
azione lesiva verso il follicolo o solo un epifenomeno della normale
regolazione del ciclo follicolare (Bystryn J-C.).