Questo sito contribuisce alla audience di

parte 4°

Follicolite decalvante

Affezione abbastanza rara, più frequente
nel maschio che nella femmina, colpisce preferibilmente l’età
adulta ed è caratterizzata inizialmente da infiammazione
follicolare con pustole (rilievi circoscritti cutanei contenenti
pus) a capocchia di spillo situate in corrispondenza dei follicoli
piliferi e successivamente da distruzione del follicolo stesso
con caduta dei capelli e formazione di chiazze alopeciche cicatriziali,
rotondeggianti od ovalari, con pustole disposte alla periferia.
Talvolta possono permanere all’interno delle chiazze pustole isolate
o qualche follicolo. La presenza abituale delle pustole lungo
la circonferenza delle chiazze giustifica l’estensione centrifuga
del processo. Nelle vecchie lesioni predominano le zone di atrofia
cicatriziale e le pustole rappresentano un reperto occasionale.
Per quanto riguarda le cause, anche se spesso si può isolare
un germe, lo stafilococco aureo, dal liquido delle pustole, è
verosimile che alla base del processo debba esserci un difetto
della risposta immunitaria o della chemiotassi leucocitaria. La
terapia, immunostimolante e antibiotica per via generale, ha di
solito effetto solo durante il periodo di somministrazione.