Questo sito contribuisce alla audience di

La durata del catagen:

un'opinione.

Il catagen del capello comincia con la fine delle mitosi della
matrice e finisce con la perdita delle guaine, quando il bulbo
ha raggiunto l’infundibulo.

Quanto dura il catagen è oggetto di discussione. Vediamo
come una possibile risposta ci viene dalla anatomia ed istologia.

Osserviamo bene questo follicolo e questo capello. Siamo all’inizio
del catagen. Questo capello può facimente essere confuso
con un capello in anagen. Le guaine sono ancora intatte e si colorano
con la cinnamaldide che si fissa alla citrullina della guaina
epiteliale interna. Il bulbo, deconnesso dalla papilla e la matrice,
ormai in degenerazione e che già stà formando il
sacco dimostrano però che l’anagen è finito. I lobuli
adiposi perifollicolari ci fanno capire che questo bulbo è
ancora profondo almeno 6 - 7 millimetri. (6000 - 7000 micron).
Questo capello catagen non potrà più crescere alla
velocità di 400 micron al giorno (10 mm al mese), poiché
non vi sono più mitosi nella matrice ma dovrà risalire
nel follicolo, con la guaina epiteliale interna a cui è
connesso, alla velocità ben più modesta del ricambio
della cute, circa 65 micron al giorno. Per raggiungere l’infundibulo
dovrà percorrere circa 6.500 micron ed, a 65 micron al
giorno, non potrà farlo in meno di 90 - 100 giorni. Questo
catagen durerà almeno tre mesi.

La durata del catagen è proporzionale alla profondità
del follicolo. Due settimane nei capelli miniaturizzati ma oltre
tre mesi nei capelli terminali e profondi.

Riferimenti

Adachi K., Takayasu S., Takashima I., Kano M., Kondo S.: “Human
hair follicles: metabolism and control mechanism” J Soc Cosmet
Chem 1970; 2: 911.

Adachi K.: “The metabolism and control mechanism of human
hair follicles” Curr Probl Dermatol 1873; 5: 37.

Barman J.M., Astore I., Pecoraro V.: “The normal trichogram
of the adult” J. Invest. Derm 1965; 42: 421.

Bosco I.: “Dermatologia generale” Roma, SEU, 1970. 33-35.

Caputo R., Alessi E.: “Istologia della cute e degli annessi
cutanei” in: Serri F. “Trattato di dermatologia”
PICCIN, Padova, 1986,1°. 38 - 46 .

De Villez R.L.: “The growth and loss of hair”, Kalamazoo
- Michigan, Upjohn Company, 1986.

Duni D., Cislaghi E.: “Elementi di tricologia” Milano,
SEPeM, 1988. 59-62.

Enjolras O.: “Centomila capelli” Parigi, Parente L.,1978.
l0-11.

Kligman A.M.: “The human hair cycle” J Invest Derm 1959;
33: 307.

Marliani A.: “TRICOLOGIA” -diagnostica e terapia- fascicolo
1°; Firenze, TricoItalia: 2007

Orentreich N., Durr N.P.: “Biology of scalp hair growth”
Clin Plast Surg 1982; 9: 195.

Paus R., Handjski B., Czametzki B.M., Eichmuller S.: “Biology
of hair follicle” Hautarzt 1994; 45/11: 8; 8 - 825.

Rebora A.: “the trichogram” in: “Hair and Aestetic
Medicine”, Salus Internazionale, Roma, 1984: 39-42.

Saitoh M., Uzuca M., Sakamoto M.: “Human hair cycle”
J Invest Dermatol 1970; 65:54

Argomenti