Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Julia Jones

L'interprete di Leah Clearwater intervistata da Boston.com

Julia Jones

Il sito Boston.com ha intervistato Julia Jones, nata proprio nella città americana sede del quotidiano.

Julia, che in Eclipse interpreta Leah Clearwater, spiega che nel recitare si è sentita al servizio di qualcuno perchè Stephenie Meyer ha scritto tutti i dettagli e non ha avuto bisogno di cercare indizi nella sceneggiatura.

L’attrice ha iniziato la sua carriera a quattro anni ballando con il Boston Ballet ne Lo Schiaccianoci, al liceo era la star del Wheelock Family Theatre, diretto da Jane Staab che la descrive come intensa ed introspettiva anche da adolescente, molto intelligente e con una speciale luce interiore.

Julia ha lasciato Boston per studiare alla Columbia University e lavorare come modella a New York e in Europa posando per i cataloghi di Esprit, Ralph Lauren e facendo da modella per Gap, levi’s, Macy’s e Target.

Trasferitasi a Los Angeles per recitare è riuscita subito ad ottenere ruoli in piccoli film, spesso come una nativa americana essendo in parte Chickasaw e Choctaw, fino ad ottenere la parte della Dottoressa Kaya Montoya in E.R. nel 2008.

Julia Jones ha dovuto mantenere il segreto per un mese dopo aver ottenuto la parte di Leah perchè la Summit voleva mantenere un certo riserbo sul cast, ma le prime persone a cui lo ha detto sono stati i suoi vecchi amici del liceo che abitano a New York.

La madre di Julia, Penny Wells, ha spiegato che la figlia si è sempre interessata alla mente umana e alle fonti delle emozioni, descrivendola come una persona molto seria ed interessata a sapere come va il mondo.

Dei suoi colleghi di set l’attrice spiega che ammira la loro capacità di gestire il successo che considerano come parte del loro lavoro, anche se molto giovani come Taylor che ha solo diciasette anni.

Lavorare ad Eclipse ha richiesto molta preparazione fisica a causa delle scene di lotta e tra lei e gli altri interpreti del branco si è stabilito da subito un rapporto quasi da famiglia.

Tra i progetti di Julia c’è Palestine, New Mexico di Richard Montoya che l’ha obbligata a ritornare all’atmosfera del teatro anche se si sta preparando agli eventi di promozione legati ad Eclipse.