Questo sito contribuisce alla audience di

Sono solo canzonette?

Bono da la sua interpretazione di Vertigo

Vertigo sta mietendo grandi successi, ma ha anche suscitato qualche protesta fra i fan.

C’è infatti chi lo bolla come una canzonetta da classifica, un classico pezzo da “primo singolo” e in particolare le critiche vanno alle parole della canzone giudicate scialbe e frivole. Insomma, secondo diversi, il testo di Vertigo, con tutti i suoi “Hola” e “Hello, hello”, sembra del tutto privo di un significato per così dire “profondo”.
Beh, lo stesso Bono, in un’intervista a Radio Capital, ne da un’interpretazione più interessante.
” [Vertigo, n.d.r.] E’ una sensazione di stordimento, di malessere, che provi quando sei in cima a qualcosa e sai che hai una sola via d’uscita. - racconta - Questa non è una definizione da dizionario, è la mia. Nella mia testa si è creato un club chiamato Vertigo, dove c’è gente con cui non vuoi stare, musica che non vuoi ascoltare… Poi vedi una con una croce attorno al collo, ti concentri su quello e lì trovi un piccolo frammento di salvezza”.
Che sia il momento di rivalutare Vertigo?