Questo sito contribuisce alla audience di

No Line on the Horizon

No Line on the Horizon è il dodicesimo album in studio degli U2, uscito in Europa il 27 febbraio 2009 e nel resto del mondo due giorni dopo. Non era mai trascorso così tanto tempo tra un album e[...]

No Line on the Horizon è il dodicesimo album in studio degli U2, uscito in Europa il 27 febbraio 2009 e nel resto del mondo due giorni dopo.

Non era mai trascorso così tanto tempo tra un album e l’altro nel corso della loro carriera. Il loro ultimo album era stato How to dismantle an atomic bomb, pubblicato a novembre del 2004.

No line on the Horizon è stato definito dalla critica il miglior disco dai tempi di Achtung Baby. Gli U2 hanno lavorato sodo a questo progetto. Il loro scopo era quello di uscire con un album che fosse all’altezza delle loro aspettative, e per farlo hanno avuto bisogno del tempo necessario. Le registrazioni sono state effettuate in giro per il mondo, agli Hanover Quay Studios di Dublino, al Platinum Sound Recording Studios di New York, agli Olympic Studios di Londra e persino a Fez, in Marocco.

Il disco è stato dedicato alla memoria di Rob Partridge, lo storico dirigente discografico irlandese che ha creduto negli U2 fin dalle origini della loro storia, morto di cancro lo scorso novembre.
I produttori sono stati ancora una volta Brian Eno, Daniel Lanois e Steve Lillywhite

E’ notevole la cura che gli U2 hanno dedicato alla scelta della scaletta dei pezzi in No line on the Horizon. Sembra che la band abbia consegnato l’album alla loro casa discografica prima dello scorso Natale per poi riprenderselo all’ultimo minuto ed apportare delle modifiche. All’inizio avevano pensato di aprire l’album con Fez-Being Born, essendo il pezzo più sperimentale di questo lavoro. Solo in un secondo momento hanno preferito No Line on the Horizon, molto più orecchiabile, come brano d’apertura. Questa scelta ha comportato una nuova riorganizzazione dell’ordine dei brani, che, a loro avviso, è l’elemento fa di un album un capolavoro.

Il loro scopo di uscire con un album che fosse completamente finito è stato portato a termine con notevole successo.
Per promuovere l’uscita dell’album, lo scorso 27 febbraio gliU2 si sono esibiti a Londra sul tetto della BBC, suonando, oltre ai loro classici, anche le nuove Get on your boots e Magnificent
No Line on the Horizon