Questo sito contribuisce alla audience di

L’elissiro della lunga vita: Kefir

KEFIR - prodotto tipico delle regioni caucasiche caratterizzate dalla longevità dei propri abitanti. Il Caucaso è l'unica regione del mondo dove la popolazione ha una tale alta quota d'invecchiamento in buona salute. Questa bevanda, molto simile per principi attivi allo yogurt, ha delle proprietà terapeutiche molto interessanti e spesso viene usato come antinfiammatorio naturale e come regolatore della digestione. Inoltre, ha un ottimo sapore!!


Secondo il premio Nobel Metchnicov, il kefir sarebbe in grado di guarire il catarro delle vie respiratorie, i crampi allo stomaco, le infezioni intestinali croniche e del fegato, i disturbi alle vie biliari e alla vescica. Alcune malattie, come la tubercolosi, il cancro, sofferenze dello stomaco ecc ecc, sono in quel paese praticamente sconosciute. In Germania, ancora prima della seconda guerra mondiale, fù il dottor Drasek a constatare i rari effetti positivi di questo estratto naturale.

Esiste un Kefir di latte e un Kefir d’acqua. Le proprietà terapeutiche e regolatrici del kefir d’acqua sono superiori a quelle del kefir di latte, meno vicino al gusto di noi occidentali.

I fermenti di Kefir che si trovano in Italia sono di origine caucasica. Si
possono acquistare presso importatori di prodotti tipici delle zone del Mar Nero
e Mar Caspio ed anche presso importatori alimentari turchi o bulgari. A volte
grosse erboristerie possono reperirli su ordinazione. C’e’ un buon kefir
tedesco
“Fettarmer Bio-Kefir. Latte fermentato” (Demeter) reperibile
nei negozi dei prodotti biologici. Bio-Kefir contiene solo 50 kcalorie per
100 g.

I fermenti Kefir non sono altro che batteri, quando si trovano nelle giuste condizioni ambientali (calore, presenza di zuccheri, ecc.) si riproducono a un ritmo molto elevato. Con condizioni di temperatura quali quella ambiente (18-25 gradi centigradi) essi raddoppiano il loro numero e quindi il loro volume in circa 24 ore. In questa situazione parecchi di essi muoiono ma questi vengono prontamente sostituiti da nuovi micro organismi. Come tutte le colture batteriche esistono dei seri problemi di contaminazione da parte di altri batteri nocivi presenti nell’ambiente casalingo, che per pulito che sia, non è asettico. Quindi conviene cambiare abbastanza frequentemente tutta la coltura di batteri Kefir, in modo da evitare gravi degenerazioni batteriche e seri problemi per la nostra salute.