Questo sito contribuisce alla audience di

Quattro passi a San Pietroburgo con gli scrittori che hanno incantato il mondo

Poche città al mondo possiedono un anima letteraria come San Pietroburgo, dove vissero alcuni fra i maggiori scrittori russi.


Un itinerario a piedi tra le vie di San Pietroburgo, immergendosi nel mondo degli scrittori russi di oggi e di ieri.
Al n° 12 del lungofiume della Mojka c’è la casa-museo di Puskin. Poi, all’ angolo con la Prospettiva Nevskij, il Literaturnoe Kafe.
L’ affollata Prospettiva Nevskij non può non ricordare l’ omonima novella di Nicolaj Gogol (1809-1852), l’ autore de “Il naso” e dei “Racconti di Pietroburgo”. A Pietroburgo possiamo incontrare anche Fedor Dostoevskij (1821-1881), nella sua ultima abitazione, ora museo, in Kuznecnyj Pereulok 5/2. Qui egli terminò di scrivere il romanzo “I fratelli Karamazov”.
Le tracce dei personaggi di “Delitto e Castigo” sono disseminate nel quartiere intorno alla Sennaja Ploscad, la Piazza del fieno, e lungo il Canale Griboedov.
L’ emigrato Vladimir Nabokov (1899-1977) in via Bolsaja Morskaja 47 ha trascorso l’ infanzia, sono oggi in mostra fotografie e parte della celebre collezione di farfalle dell’ autore di “Lolita”.
Ci tenevo a inserire anche qualche scrittore più moderno, ma ormai non me la sento più: è difficile reggere il confronto con gli autori citati.
Rimando quindi a un prossimo articolo per citare qualche nome contemporaneo. Restate in ascolto!

Per saperne di più leggi questo interessante articolo pubblicato su L’eco di Bergamo cliccando qui.