Questo sito contribuisce alla audience di

Bunker privati degli oligarchi russi

E' la nuova moda del lusso moscovita.

Una nuova moda negli ultimi tempi si diffonde tra gli oligarchi. E’ quella dei bunker privati che permettono agli abitanti di Rublevka, la zona più prestigiosa delle ville di lusso nei dintorni di Mosca di far fronte a attacchi terroristici e catastrofi naturali.
A Mosca ci sono cinque società specializzate nelle costruzioni sotterranee i cui portafogli di ordinazioni sono riempiti per tre anni in avanti. Dopo gli incendi intorno alla capitale russa dell’estate scorsa, e la conseguente densa nube di fumo tossico, la domanda dei bunker privati per i Vip è aumentata moltissimo.
Oltre ai sistemi di condizionamento d’aria e di filtraggio, un fonte autonoma di acqua potabile i bunker sono attrezzati con le spie di vario tipo che controllano in continuazione la temperatura interna e la qualità dell’atmosfera all’interno del rifugio. Nei bunker possono essere installati anche dei sistemi di rigenerazione d’aria simili a quelli delle stazioni spaziali.
A differenza dei rifugi antiatomici sovietici in cemento armato, che venivano costruiti in grandi quantità nei tempi della guerra fredda - a Mosca molti di essi sono stati trasformati ultimamente in parcheggi sotterranei per le auto - i bunker per i Vip vengono rifiniti come ville o appartamenti di lusso.

Leggi l’articolo del Sole 24 Ore cliccando qui.