Questo sito contribuisce alla audience di

Primo oleodotto russo-cinese

Dal 1° gennaio 300mila barili al giorno dalla Siberia in direzione Cina.

300mila barili di greggio al giorno per i prossimi 20 anni. Sono i numeri del primo oleodotto russo-cinese che parte dai giacimenti della Siberia in Russia alle raffinerie della nordorientale città cinese di Daqing. La struttura è stata inaugurata il 1° gennaio 2011.
Il trasporto di greggio è avvenuto finora per ferrovia.
L’oleodotto è costato circa 25 miliardi di dollari. I finanziamenti alla Russia per la costruzione di questa mega-struttura sono arrivati da prestiti dalla Cina, in cambio della fornitura di greggio per 20 anni. Ora ne è in costruzione un altro tratto, che per il 2014 gli farà raggiungere una lunghezza di circa 4.700 chilometri.
Nell’ottobre 2009 la leader russa Gazprom ha concordato di fornire alla cinese China National Petroleum Company 70 miliardi di metri cubi di gas ogni anno.

Per saperne di più leggi l’articolo di Asianews cliccando qui.