Questo sito contribuisce alla audience di

Jacques&#nbsp;Vallée: passaporto per Magonia

Jacques Vallée, matematico ed astrofisico francese, si confronta già da giovane col fenomeno UFO. Incontra Hynek e Michel, studia i casi di atterraggi ed è noto per la teoria di Magonia.

Jacques Valée nasce a Pontoise, Francia, il 24 settembre 1939. Nel 1958 rimane impressionato da primo libro di Aimé Michel. Consegue una laurea in matematica presso la Sorbonne nel 1959. Corrisponde e incontra Michel, poi ottenere un master in astrofisica presso l’Università di Lille nel 1961. Già adolescente e durante il master, Vallée osserva degli UFO e scopre, con rammarico, l’atteggiamento dei colleghi scienziati: negare, cancellare le prove. Decide quindi di spostarsi in America. Vi giunge nel 1962: sviluppa la prima cartina informatizzata di Marte per la NASA, frequenta l’Università del Texas. Ricercatore di spicco al National Science Foundation, lavora sul progetto Arpanet. Incontra Hynek, entra a far parte del Blue Book e nel 1964 scopre che gli atterraggi UFO tendono a verificarsi in zone isolate. Nel 1966, durante il Congresso dell’Unione Mondiale dei Matematici, risveglia gli animi degli ufologi e incontra Yves Rocard. Propone un primo sistema di classificazione per gli avvistamenti. Vallée consegue un dottorato in informatica presso la prestigiosa Northwestern University nel 1967.

Nel 1972 incontra Uri Geller, mentre nel 1973 è cofondatore, con Hynek, del Collegio Invisibile.

Nel 1974 Vallée lavora presso la Stanford University. Viene intervistato per TF1 da Bourret, giornalista televisivo di spicco. All’epoca ha già raccolto oltre 3000 casi di atterraggi. Nel 1974, assieme a Claude Poher, presenta “Basic patterns in UFO observation” in occasione della Conferenza Annuale dell’AIAA.

Il 1978 è un anno celebre. Jacques Vallée partecipa all’udienza ONU, richiesta dallo Stato di Grenada, affinché ci sia una presa di coscienza seria da parte della stessa ONU.

Nel 1990, in occasione di un nuovo libro, propone una nuova classificazione che integra quella di Hynek. Nel 1997 presenta il suo lavoro al Simposio di Pocantico.

Da ricordare il film di Spielberg “Incontri Ravvicinati Del Terzo Tipo”, nel quale Lacombe è ispirato proprio a Vallée! Negli anni si è interessato al caso Ummo, sviluppando la tesi di Magonia, universo parallelo. Per Vallée, gli UFO sarebbero una manipolazione governativa a scopo di studio socio-psicologico, fenomeni naturali ignoti, persino da un’altra dimensione.

Le categorie della guida