Questo sito contribuisce alla audience di

A stelle e strisce

La bandiera degli Stati Uniti "a stelle e strisce" è da molti americani considerata come qualcosa di sacro e numerose sono le pratiche devozionali verso questo simbolo dell'America, soprattutto in occasione del "Flag Day" il 14 giugno di ogni anno.

La bandiera degli Stati
Uniti a stelle e strisce è diventata, nel corso del tempo, ben più di una
semplice bandiera. Essa esprime infatti un ideale, un senso di appartenenza,
tutta una sfera ed un insieme di valori. E’ amata ed adorata da chi è “proud to
be an american”, così come è disprezzata e bruciata da chi non condivide tutto
ciò che questo semplice “pezzo di stoffa” rappresenta.

src="http://utenti.lycos.it/usainfo/sbarco_sulla_luna_MINI.JPG" width=300
border=0>

La bandiera “a stelle e
strisce” (affettuosamente chiamata dagli Americani “Old Glory“)
nacque ai tempi del primo presidente George Washington, il quale, secondo la
leggenda, commissionò ad una giovane sarta di Philadelphia, href="http://guide.supereva.it/usa/interventi/2001/12/83840.shtml">Betsy
Ross, di cucire la prima bandiera, disegnata da un membro del Congresso.
Tale bandiera fu approvata dal Congresso Continentale il 14 giugno 1777, con
l’approvazione del primo “Flag Act” in cui si esplicitava che la bandiera
americana doveva avere tredici strisce orizzontali alternate bianche e rosse e
da tredici stelle bianche su campo blu che rappresentano la nuova costellazione
che è nata con la Dichiarazione d’Indipendenza.

src="http://utenti.lycos.it/usainfo/us-flag-flying.jpg" width=249 border=0>

Nel corso del tempo,
mentre le strisce sono rimaste tredici come gli Stati originari, le stelle sono
invece aumentate con l’aderire all’unione di nuovi stati. Si è così arrivati
alla versione attuale con 50 stelle disposte su nove rghe. Il 24 giugno 1912 il
Presidente Taft stabilì le proporzioni e le misure definitive della
bandiera cui ogni sarto, da allora, ha dovuto attenersi.

Il 14 giugno di ogni anno
si festeggia il Flag Day, ovvero il giorno della bandiera. E’ un
po’ una festa assimilabile a quella del href="http://guide.supereva.it/usa/interventi/2002/06/110399.shtml">4
luglio, ma decisamente meno sentita. Pochi, soprattutto fuori dall’America,
sanno che esiste un preciso e dettagliato rituale per tutto ciò che concerne
l’utilizzo della bandiera statunitense. In tutte le caserme, le navi ed i luoghi
ufficiali pubblici ogni mattina c’è l’alzabandiera. La bandiera viene abbassata
la sera e, senza farla mai toccare per terra, viene piegata in un modo preciso
(vedi href="http://www.usflag.org/fold.flag.html">http://www.usflag.org/fold.flag.html)
e deposta in una apposita custodia.

Altrettanto pochi sanno che in realtà
in America ci sono due bandiere ufficiali: quella che tutti
conosciamo è quella “di guerra”, mentre quella del tempo di pace dovrebbe essere
con le strisce verticali anzichè orizzontali e le stelle blu su campo bianco.
Tuttavia, da parecchi decenni l’unica bandiera utilizzata è quella del tempo di
guerra. Infine, una curiosità tipicamente americana: è possibile acquistare a
prezzi decisamente modici le vecchie bandiere che hanno sventolato sui Capitol
dei vari stati. Basta seguire le istruzioni e compilare il modulo al seguente
indirizzo: href="http://www.usflag.org/capitol.flag.order.html">http://www.usflag.org/capitol.flag.order.html.

Ultimi interventi

Vedi tutti