Questo sito contribuisce alla audience di

La Costituzione

Approvata dalla Convenzione di Filadelfia il 17 settembre 1787 è il fondamento dello Stato Federale Statunitense.

La Costituzione federale degli Stati Uniti è stata formalmente approvata nel testo attuale dalla Convenzione di Filadelfia il 17 settembre 1787, dopo una lunga e calda estate di lavori.

A Filadelfia, la carta costituzionale fu firmata da 39 delegati di 12 dei 13 stati originari. Tra i principali delegati vi erano coloro che avevano combattuto in prima linea per l’indipendenza, ovvero George Washington, James Madison e Benjamin Franklin.

Tuttavia, la Costituzione è entrata in vigore solo successivamente, in particolare il 21 giugno 1788, con la ratifica del New Hampshire, il nono dei tredici stati iniziali.

Con la Costituzione si sancisce la nascita formale dello Stato Federale, che sostituisce la precedente “Confederazione di Stati”, sorta a seguito della dichiarazione d’indipendenza del 4 luglio 1776.

L’obiettivo che si sono dati i Padri Fondatori è ben espresso nel preambolo:

We, the people of the United States, in order to form a more perfect Union, establish Justice, insure domestic Tranquility, provide for the common defence, promote the general Welfare, and secure the Blessing of Liberty to ourselves and our Posterity, do ordain and establish this Constitution for the United States of America.

[Noi, popolo degli Stati Uniti, allo scopo di perfezionare sempre di più la nostra unione, di garantire la giustizia, di assicurare la tranquillità interna, di provvedere alla difesa comune, di promuovere il benessere generale e di salvaguardare per noi stessi e per i nostri posteri il dono della Libertà, decretiamo e stabiliamo questa Costituzione degli Stati Uniti d’America]

Al testo di Filadelfia vennero aggiunti, col tempo, 27 emendamenti.

I primi 10 vennero approvatiil 15 dicembre 1791 (e sono noti come “Bill of Rights”), mentre gli altri sono stati aggiunti da allora ai giorni nostri.

Ultimi interventi

Vedi tutti