Questo sito contribuisce alla audience di

La storia di Chicago (2)

L'ultima parte della storia di Chicago: il 1900, il raddrizzamento del Chicago River e la lotta alla mafia.

Chicago non è una città antica come Boston o New York

    Con il raddrizzamento
del Chicago River
  si cercò di ovviare a due seri problemi: in primo
luogo ci si era resi conto che l’andamento del fiume costituiva un serio
ostacolo viario per le comunicazioni ed i trasporti all’interno della città; in
secondo luogo, l’inquinamento sempre maggiore delle acque del fiume stava
creando enormi danni ecologici al Lago Michigan. Si procedette allora, con
notevoli opere di ingegneria fluviale, ad un abbassamento radicale del letto del
fiume e alla costruzione di un canale sanitario che ancora oggi porta le acque
del Chicago River a scaricarsi nel Missisipi, mentre sono le acque del Lake
Michigan che si gettano nel Chicago River, aumentando in questo modo anche la
velocità di riciclo delle acque del lago. Occorre sottolineare che ancora oggi
sul Michigan è permesso solo il transito, mai la sosta di alcun tipo di
imbarcazione. Pertanto, tutti gli imbarcaderi sono situati in piccoli laghi
artificiali collegati lateralmente con sistemi di chiuse, in modo che anche le
acque di queste “aree di sosta” non possano mai entrare nel Lago.

   Verso la fine del
secolo Chicago fu meta di una massiccia immigrazione da ogni parte del
mondo: vi giunsero neri, Messicani, Cinesi e anche moltissimi europei. Dopo il
1920, con il proibizionismo e la massiccia immigrazione, chicago si vide
flagellato da due mali che la tormentarono a lungo: il gangsterismo e la corruzione.
Ancora oggi è visibile lo storico albergo in cui risiedeva il boss Al Capone
e in cui vi fu la famosa “strage di San Valentino“.

    Purtroppo questi problemi affibiarono a Chicago l’etichetta di metropoli
violenta, corrotta ed insicura. A partire dagli anni Sessanta, però, anche
Chicago riuscì a scrollarsi da questi problemi ed oggi si presenta come una
città molto attiva, centro di affari, culturale, artistico e turistico.

Ultimi interventi

Vedi tutti