Questo sito contribuisce alla audience di

Visitare le riserve indiane

Una delle maggiori attrazioni dell'ovest degli Stati Uniti sono le riserve indiane. In particolare, in Arizona, molti sono ancora i territori degli indiani. Come visitarli e cosa occorre sapere.

"Riserva indiana" Gli indiani d’America fanno realmente parte di un altro mondo e di un’altra cultura che affascina, spaventa ed attrae qualunque occidentale.

Non bisogna dimenticare che gli indiani sono i primi veri americani, scacciati e sterminati dall’invasione dei bianchi in epoca decisamente recente rispetto alla loro storia millenaria.

Nel West Americano e in particolare in Arizona si possono trovare ancora molte riserve indiane.

Le loro terre attualmente costituiscono il 27% dello Stato dell’Arizona e vi sono 23 riserve.

Le principali tribù dell’Arizona sono: Paiute, Navajo, Hopi, Havasupai, Yavapai, Apache, Mohave, Cocopah, Yacqui e Pima.

Ogni volta che entrate in una riserva, non scordatevi mai di essere in un territorio privato con padroni di casa molto esigenti e gelosi.

Informatevi presso i visitor center riguardo alle abitudini e ai divieti che vigono nella zona (per esempio, fotografie e riprese in molte zone si possono fare solo a pagamento e presso certe tribù sono addirittura rigidamente vietate).

Nelle riserve è meglio non fermarsi a lungo sui bordi delle strade, non campeggiare o imboccare sentieri secondari (anche se aperti).

Anche per caccia e pesca occorrono dei permessi speciali rilasciati dalla tribù.

Le principali riserve da visitare sono quelle delle tribù più famose.

"Tenda Navajo" Sicuramente le maggiori terre sono dei Navajo (sono nelle loro terre numerosi Canyon e la Monument Valley), i quali sanno essere, ovviamente su pagamento, delle ottime guide per escursioni in fuoristrada all’interno delle loro riserve.

Anche gli Hopi sono una tribù decisamente affascinante, soprattutto per la loro cultura, per le danze, per i loro villaggi e per i loro gioielli.

I due musei principali per avvicinarsi alla cultura indiana sono il Museum of Northern Arizona a Flagstaff e l’Heard Museum a Phoenix.

Quasi in tutti i villaggi è possibile trovare degli oggetti di artigianato indiano.

Dai gioielli (collane, orecchini, anelli, parure) alle famosissime bambole kachina, dai vasi ai tappeti, dai cesti ai maglioni.

Almeno un ricordo per gli amici da questo posto va assolutamente portato, però non pensate di trovare questi oggetti a buoni prezzi.

Data l’esclusività, la caratteristica e la lavorazione a mano, essi hanno dei prezzi certamente non economici, ma nemmeno proibitivi.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Sara Moustafa

    06 Apr 2010 - 02:37 - #1
    0 punti
    Up Down

    Salve,
    vorrei sapere gentilmente se vi sarebbero viaggi d’istruzione nelle riserve dei Nativi d’America…
    Attendo una risposta…

    Saluti,
    Sara Moustafa

Ultimi interventi

Vedi tutti