Questo sito contribuisce alla audience di

La mitica Route 66

Una strada che non esiste più, ma che descrive un percorso di viaggio mitico e straordinario. Per gli appassionati dei viaggi on the road e per tutti coloro che vogliono vedere l'America sotto un punto di vista diverso dal solito è proprio la soluzione più affascinante e coinvolgente!

La Route 66 è un percorso ideale (cancellata ormai da un ventennio dalle cartine stradali) che collega Chicago con le immense e dorate spiagge del sud della California.

Dall’inizio del XX secolo, milioni e milioni di americani e di turisti l’hanno percorsa in cerca di sole e di fortuna verso l’ultimo Eldorado in riva al Pacifico, l’ultima frontiera.

Così questa strada è diventata per l’immaginario collettivo di tutto il mondo l’emblema di una fuga verso la libertà, verso l’estremo West, facendo della Route 66 la “Mother Road“, la strada maestra per eccellenza.

Questa migrazione di massa durata sino agli anni ‘60, prima sulle traballanti Ford T, poi sui Van e sui furgoni, infine sulle mitiche Corvette, ha creato un mondo di motel, ristoranti, pompe di benzina dagli stili più diversi e stravaganti come la gente che li gestiva.

Ma tutti accomunati dal marchio della mitica “Route 66“.

In poco più di un decennio, le nuove Interstate a quattro corsie hanno prosciugato il flusso dei viaggiatori sulla vecchia strada.

Andarono in rovina gran parte delle attività commerciali esistenti e congelarono in tal modo uno spaccato di storia americana della prima metà del secolo.

Una specie di Pompei del XX secolo dove ancora sembra di rivivere i film di Hollywood, i paesaggi dei grandi western con gli indiani.

Le persone che non hanno abbandonato la vecchia strada sono rimasti in qualche modo isolati dai grandi cambiamenti avvenuti nella società americana, come fossilizzati, rimanendo in gran parte ancora rustici, rudi, genuini, ospitali e curiosi nei confronti dei rari viaggiatori.

Se vi interessa vedere solo i grandi grattacieli di New York, le ville di Beverly Hills ed il Golden Gate di San Francisco, la Route 66 non fa certo per voi.

Se, invece, volete anche assaporare l’immensità ed il fascino dei paesaggi del West, rivivere l’America dei film “on the road”, conoscere certi aspetti più nascosti degli States, incontrare personaggi curiosi e originali, la Route 66, vi può offrire il piacere di essere voi i protagonisti.

Naturalmente ognuno puo’ scegliere di percorrere tutta la strada o solo alcune parti.

Generalmente, si consiglia di partire da Chicago ed arrivare sul molo di Santa Monica in California andando da Est verso Ovest.

Ci sono alcune deviazioni molto interessanti ad esempio in New Mexico nelle riserve indiane, tra i Canyon dell’Arizona e Utah, nella mitica Las Vegas

Ognuno può gestirsi come meglio crede!

Non commettete tuttavia l’errore di cedere alla tentazione delle Interstate e di percorrerne alcuni tratti “solo per portarsi un po’ avanti…“, 2.400 miglia sono tante ma possono diventare facilmente 10 - 15 giorni di gioia e sorprese.

Se decidete di percorrere la Route 66 percorretela tutta, completamente e senza ricorrere nemmeno per poche ore alle autostrade.

Gustate appieno tutto ciò che questa strada ha da offrire e all’arrivo vi sembrerà sempre di aver fatto troppo presto.

Fermatevi spesso, cercate di incontrare e parlare con la gente e raramente una sosta sarà stata una perdita di tempo!!!

Ultimi interventi

Vedi tutti