"Vita" di Melania Mazzucco

"Picaresco e fantastico, VITA non è però solo un romanzo... una storia buffa, ora amara, comica e dolorosa, tenera e insieme crudele. La storia di una famiglia, ma anche la storia di tutti noi alla ricerca della felicità. Un libro epico..."

Melania Mazzucco

Melania Mazzucco, Vita,
Rizzoli, 2003

Il
libro che ha vinto il premio “Strega” nel 2003, racconta la vita di un
gruppo di italiani emigrati a New York nei primi anni del 1900. In particolare,
la vicenda è incentrata sulle figure di due ragazzini: Vita e Diamante,
di nove e dodici anni, costretti a crescere prima del tempo, a lavorare per
sopravvivere, ad imparare le dure leggi della sopraffazione, della violenza, ma
anche l’amore precoce e l’amicizia.

La vicenda inizia con lo sbarco a New York dei due ragazzini e del loro
primo, durissimo, impatto con la realtà degli emigrati in una grande, caotica e
povera New York del 1903. Dopo l’umiliazione delle ispezioni dei doganieri, i
due ragazzini si perdono nella confusione alla ricerca di Agnello, il padre di
Vita, che si è rifatto una vita nuova nella “Grande Mela” dirigendo una pensione
a Prince Street, nel quartiere degli emigrati italiani.

Nei due ragazzini prevalgono i grandi sogni, la determinazione di “diventare
qualcuno”, di farsi strada, di uscire dalla miseria e dall’anonimato, ma anche
la curiosità e la voglia di imparare, di conoscere, di crescere.

Nella
copertina del libro si legge:

picaresco e fantastico, VITA non è però solo un romanzo. I due ragazzini
sono realmente esistiti, come sono esistiti la pensione e i molti personaggi che
animano questa storia. Per scriverla l’autrice ha riannodato i fili delle
memorie familiari e, partendo dai racconti di suo padre e di uno zio cieco, ha
ritrovato documenti e indizi sui giornali dell’epoca, in corrispondenze private,
negli archivi della polizia di Brooklin, nelle liste passeggeri, nei fascicoli
delle ferrovie […] una storia buffa, ora amara, comica e dolorosa, tenera e
insieme crudele. La storia di una famiglia, ma anche la storia di tutti noi alla
ricerca della felicità. Un libro epico…”

“L’America non esiste. Io lo
so perchè ci sono stato”

Alain Resnais

Save n'Keep

Bookmark condivisi e privati.

Con Save n' Keep ora è possibile!

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati