Questo sito contribuisce alla audience di

La corrente elettrica

La corrente elettrica è un problema da affrontare seriamente, in quanto duplice. Tra l'Italia e gli Stati Uniti ci sono differenze non solo nella forma della presa, ma anche nella tensione della corrente stessa.

Il problema della corrente negli Stati Uniti è duplice. In primo luogo, infatti, le prese degli Stati Uniti sono di tipo lamellare.

E’ quindi necessario dotarsi di un adattatore di spina che preveda una femmina italiana ed una uscita maschio americana di tipo lamellare.

Il semplice adattatore di spina, però, può non essere sufficiente. Infatti, mentre in Europa la corrente è a 220V - 50hz, negli U.S.A., è a 110V - 60hz. Molti apparecchi elettrici europei (rasoi elettrici, caricabatterie per cellulare, videocamera, asciugacapelli, ecc…) sono tipo cosiddetto “multitensione”, adatti cioè a funzionare a 100 - 240V.

Tuttavia, occorre verificarlo preventivamente. Se infatti gli apparecchi NON sono multitensione, cioè funzionano solo a 220V, occorre dotarsi anche di un trasformatore di corrente.

Occorre fare tuttavia attenzione anche a non superare il carico massimo della tensione del trasformatore. Se non si utilizza il trasformatore, alcuni apparecchi italiani, infatti, potrebbero funzionare a potenza ridotta a causa della differenza di tensione.

Infine, nonostante possa apparire banale, sottolineo di fare sempre attenzione a queste differenze di tensione anche quando acquistate apparecchiature elettroniche negli Stati Uniti per utilizzarle in Italia (stereo, rasoi, telefonini, ecc…).

Fate quindi attenzione, prima di partire a quello che vi portate negli States, ma anche quando acquistate qualcosa, per non ritrovarvelo inutilizzabile in Italia.

Ultimi interventi

Vedi tutti