Questo sito contribuisce alla audience di

La nascita della città di San Diego

San Diego viene fondata nel 1542 da un esploratore portoghese a servizio della corona spagnola. Per lunghi annni, però, molti si disinteressarono della zona e della città, finchè...

        La nascita di San
Diego è legata alla nascita della California. Si dice infatti che “San Diego
è il luogo dove è nata la California
“. Occorre risalire al 1542, quando un
esploratore portoghese di nome Juan Rodriguez Cabrillo, che però militava
sotto bandiera spagnola, raggiunse per primo la baia di San Diego. Cabrillo sarà
conosciuto in queste zone come il “Cristoforo Colombo della California”. Sulla
sommità di Point Loma, nell’attuale San Diego, si può visitare il
Cabrillo National Monument
, dove viene presentata e ricostruita la storia di
San Diego e della California, dalla “scoperta” del 1542 ad opera di Cabrillo fin
quasi ai giorni nostri.

 

        Prima della
“scoperta” del 1542, la zona della penisola californiana dove ora sorge la
metropoli di San Diego era abitata esclusivamente da popolazioni indiane
indigene. L’esploratore portoghese, tuttavia, dopo aver piantato bandiera
spagnola ed avere annesso queste terre al dominio della Corona spagnola, partì
per altre terre e gli abitanti del luogo vissero sostanzialmente indisturbati e
tranquilli per sessant’anni. Nel 1602, infatti, un nuovo esploratore,
Sebastiano Vizcaino
, giunse in questa zona, che per primo denominò San
Diego, in onore - pare - di un sacerdote di Alcalà.

 

       
Tuttavia, anche dopo Vizcaino, la zona ritornò tranquilla ed indisturbata per un
altro po’ di decenni. Gli spagnoli, infatti, si disinteressarono del luogo e
della baia di San Diego fin quasi alla fine del 1700, quando compare un’altra
figura molto importante: un frate francescano di nome Junipero Serra,
fondatore in questi luoghi di una catena di 21 missioni, ciascuna ad un giorno
di cammino dalla successiva, nota come El Camino Real. Ancora oggi sono
attive e visitabili molte di quelle missioni (tra le più importanti si ricordano
la Mission San Diego de Alcalà, San Juan Capistrano e la
Mission San Luis Rey de Francia
, entrambe Parrocchie Cattoliche attive).
L’attrazione principale per i turisti è rappresentato dal tipico stile
architettonico delle missioni, con eleganti archi, spessi muri bianchi e il
rosso brillante dei tetti.

 

        Nel 1810 i
Messicani
conquistarono San Diego strappandola alla Spagna con un esercito
rivoluzionario guidato da un prete un po’ originale di nome Hidalgo. Gli
Stati Uniti riconquistarono a città nel 1846. Sotto la guida americana la città,
che a metà Ottocento contava ormai parecchie centinaia di abitanti, si sviluppò
progressivamente, in parallelo e in costante contatto con Los Angeles,
San Francisco
e Sacramento.

 

        Nella seconda metà
del 1800 si venne costruendo una nuova città, la “New Town“, nelle
vicinanze del porto. Nel 1871 la residenza comunale si spostò dalla Old Town
alla New Town. La San Diego odierna è ancora disposta o organizzata secondo le
indicazioni e la distribuzione delle vie della New Town del 1871.

 

Ultimi interventi

Vedi tutti