Questo sito contribuisce alla audience di

Grand Canyon Skywalk

Una futuristica e impressionante passerella sospesa nel vuoto a 1.200 metri di altezza sopra il Grand Canyon. Per godersi un panorama e provare emozioni mozzafiato.

Il 21 marzo 2007 con una cerimonia privata riservata a pochi VIP è stato ufficialmente inaugurato il Grand Canyon Skywalk, una enorme passerella sospesa nel vuoto per ammirare il Grand Canyon dall’alto. Dal 28 marzo 2007 questa passerella sarà aperta (a pagamento) anche al pubblico.

L’opera, che è un gioiello davvero singolare ed impressionante di architettura futuristica, non ha mancato di suscitare numerose - e sotto certi aspetti anche condivisibili - polemiche e dibattiti.

Si tratta di una passerella con la struttura in acciaio e cristallo, con dei vetri dello spessore di circa 10 cm., a forma di ferro di cavallo, che sporge orizzontalmente per circa 21 metri dal bordo del Canyon, sospesa nel vuoto ad una altezza di circa 1.200 metri (oltre un chilometro!), offrendo contemporaneamente una visione panoramica mozzafiato ed una emozione altrettanto surreale.

Lo Skywalk è stato situato nella zona più occidentale del Grand Canyon (precisamente a “Grand Canyon West’s Eagle Point“), nella riserva degli indiani Hualapai. Da tempo si lamentava da più parti una carenza di visitatori in questa zona del Canyon ed una progressiva perdita di interesse da parte dei turisti. Le folle, infatti, preferivano le zone turisticamente più rilevanti, collocate nelle zone più centrali. Ecco dunque che gli indiani nel 2003 hanno accettato, non senza discussioni e attente valutazioni, la proposta del costruttore di Las Vegas David Jin di cimentarsi in questa opera futuristica, nonostante l’area su cui sorge sia un’area sacra per gli Hualapai. I lavori iniziarono nel marzo 2004 e terminarono nel febbraio 2007. Molti indiani non hanno contiviso l’iniziativa e continuano a criticarla duramente, anche temendo “ritorsioni” da parte dei loro antenati defunti ai quali questa terra è sacra.

“The glass bridge at the Grand Canyon”, così come viene chiamato, è realizzato per sostenere il peso di non più di 120 persone per volta. Tuttavia, l’accesso alla passerella è rigidamente regolamentato ed il biglietto di accesso è piuttosto costoso (25$). Accanto alla passerella sorge un visitor center su tre piani, comprendente un museo, un cinema, negozi, ristoranti e bar. E’ prevista anche la possibilità di concordare e prenotare eventi quali ricevimenti, meeting aziendali, matrimoni e cerimonie varie…

Nell’immagine qui sotto sono messe a confronto le altezze di alcuni edifici degli Stati Uniti con quella del Grand Canyon Skywalk.

Ultimi interventi

Vedi tutti