Questo sito contribuisce alla audience di

Edward Bunker

“Nei suoi libri le esperienze vissute nel carcere”

"Come una bestia feroce"Edward Bunker nasce ad Hollywood il 31 dicembre del 1933 e da giovanissimo la sua vita sarà segnata dal disagio psicologico e dalla detenzione: dopo continue fughe, in seguito al divorzio dei genitori, viene affidato ai servizi sociali. Conosce l’ospedale psichiatrico e poi il riformatorio.

A 17 anni è il più giovane recluso che sia mai stato nel famoso carcere di San Quentin e scopre in carcere la vocazione dello scrittore; inizia a scrivere racconti e romanzi: il primo romanzo, “No Beast So Fierce” (Come una bestia feroce) verrà pubblicato solo nel 1973 e ne verrà tratto un film con Dustin Hoffman.

Pubblica poi degli articoli sulle condizioni della vita carceraria, sui periodici Harpers e The Nation.

Le sue esperienze del carcere, unite al suo passato, saranno alla base dei suoi libri, in cui spesso sono protagonisti la violenza e il carcere; le trame descrivono tante verità, dure e senza speranze: il mondo della criminalità quotidiana, con un naturalismo spietato, dove la rabbia contrae il dito sul grilletto e ogni fuga si presenta illusoria, o decisamente terrorizzante.

Nel 1975, dopo una vita passata ad entrare e ad uscire dalle prigioni per crimini di varia natura, inizia a trovare non solo il successo letterario, ma anche una vita tranquilla: sposa nel 1979 la giovane assistente sociale incontrata durante la riabilitazione.

Trova la possibilità di sopravvivere fuori dal carcere, lavorando molto anche nel cinema in ruoli più o meno importanti: “Vigilato speciale”, “Tango & Cash” e “Le Iene”; in quest’ultimo film, interpreta la parte di uno dei rapinatori protagonisti della vicenda: Mr. Blue, un ruolo piccolo, ma che è rimasto come la sua immagine più celebre.

Nel 1996, dopo 15 anni di silenzio, pubblica “Little boy blue”.

I suoi libri hanno ispirato alcune pellicole: Steve Buscemi ha diretto “Animal Factory”, tratto dal suo omonimo romanzo, mentre da “Come una bestia feroce” è stato tratto il film Vigilato speciale, con Dustin Hoffman e lo stesso Eddie Bunker.

Il 19 luglio del 2005 muore a Los Angeles, al Burbank Hospital, ucciso dal diabete

Ultimi interventi

Vedi tutti