Questo sito contribuisce alla audience di

Invenzione della Macchina per cucire SINGER

Lo statunitense Isaac Merrit Singer ottiene il brevetto

"Macchina per cucire Singer"La prima macchina per cucire, brevettata nel 1790 dall’inventore britannico Thomas Saint, ma non fu mai immessa sul mercato.

Circa quarantenni dopo, nel 1829, il sarto francese Barthélemy Thimonnier costruì una macchina per cucire che conobbe una certa diffusione. Nel suo primo esemplare un ago uncinato consentiva di cucire con il punto a catenella.

La prima macchina che permetteva il punto di spola, con ago con cruna vicina alla punta e navetta oscillante, fu inventata intorno al 1834 dallo statunitense Walter Hunt ma non venne mai brevettata.

Una macchina simile che ebbe il brevetto, fu inventata nel 1846 dallo statunitense Elias Howe, molto simile a quella ideata dal suo connazionale 12 anni prima.

In seguito un altro inventore statunitense, Isaac Merrit Singer (nato nel 1811 a Schaghiticoke, nello stato di New York), propose una macchina con caratteristiche troppo simili a quella di Howe, il quale gli fece causa per violazione di brevetto, lite giudiziaria dalla quale Singer uscì sconfitto.

Solo dopo il 1851, ottenuto il brevetto per la prima macchina per cucire a doppia impuntura, Isaac Merrit Singer fonda la I.M. Singer & Company con Edward C. Clark, un avvocato di New York.

Oggi, le macchine per cucire, permettono la realizzazione di ricami e disegni personalizzati grazie all’utilizzo di software: è sufficiente connettere la macchina al personal computer e la creazione disegnata al PC viene realizzata in breve tempo su stoffa con poca fatica.

Ultimi interventi

Vedi tutti