Questo sito contribuisce alla audience di

Stati Uniti: filmato il rientro in Patria di un feretro

La stampa torna, dopo 18 anni, a filmare l’arrivo della salma di un caduto in guerra

Lapidi di un cimitero americanoFasciato dalla bandiera americana, è giunto alla base dell’Air Force di Dover, il feretro del sergente Phillip Myers, di 30 anni originario di Hopewell (Virginia), ucciso, come ha riferito il Pentagono, in una esplosione in Afghanistan.

E’ stato accordato alla stampa, per la prima volta dopo18 anni, il permesso di filmare l’arrivo della salma nella principale camera mortuaria del Pentagono, in Delaware.

A febbraio, l’amministrazione del presidente Obama, aveva dato alle famiglie la possibilità di scegliere se autorizzare o meno le riprese televisive della cerimonia solenne di arrivo dei feretri.

Dalla prima guerra in Iraq, nel 1991, era in vigore il divieto per la stampa di assistere al rimpatrio dei caduti in guerra.

Secondo un comunicato del Pentagono, le stime dei militari americani morti in Iraq dal marzo 2003 sono di almeno 4262, mentre altri 673 sono stati uccisi in Afghanistan da quando gli Stati Uniti sono intervenuti alla fine del 2001 rovesciando il regime dei talebani.

Ultimi interventi

Vedi tutti