Questo sito contribuisce alla audience di

Lo Stato del Texas

Per la sua Indipendenza in una battaglia perse la vita il popolare eroe del Far West statunitense Davy Crockett

Tramonto in un fattoria del Texas

Parlare del Texas e raccontarvelo è come raccontare l’infinito perché questo stato ha una lunghissima storia; possiamo iniziare con il dire che il suo nome deriva da “taysha” che nella lingua degli indiani Hasinai (grande confederazione di Indiani Caddo che abitavano tra il fiume Sabine e il fiume Trinity, nella parte orientale dell’attuale Texas) ha il significato di “alleati o amici”; ha un soprannome “Lone Star State” che vuol dire “Stato della stella solitaria” ed un motto “Friendship”: Amicizia.

I suo confini si sviluppano a sud con il Messico, a est con Louisiana e Arkansas, a nord-est con l’Oklahoma e ad ovest con il Nuovo Messico.

La capitale è Austin.

Il suo territorio offre paesaggi naturali che spaziano dalle pianure fluviali, ai deserti, alle paludi, alle foreste, alle praterie, per arrivare anche alle regioni aride.

Era anticamente una colonia spagnola e dopo un breve periodo di indipendenza entrò a far parte dell’Unione il 29 dicembre del 1845.

La cultura è stata influenzata da amerindi, afro-americani, anglo-sassoni e ispanici ed è ancora oggi vivo il folklore dei rodei e dei western, abbinato alla leggendaria immagine del cowboy.

Prima dell’arrivo degli europei il Texas era abitato dai popoli nativi tra cui Alabama, Apache, Caddo, Comanche, Hasinai, KickapooTonkawa e molti altri.

Durante l’occupazione spagnola l’economia era in grave difficoltà, perché solo questi ne avevano l’esclusiva commerciale.

Nell’ottobre del 1835 iniziò la rivoluzione del Texas con la battaglia di Gonzales, che vedeva opposte le truppe anglo-americane alla truppe messicane.

Nel 1836 Samuel Houston (Lexington, 2 marzo 1793-Huntsville, 26 luglio 1863) fu nominato capo delle forze armate per condurre la Guerra di Indipendenza, guidando così gli scontri tra Texani e Messicani, sconfisse l’avanzata delle armate del generale messicano Antonio Lopez de Santa Anna nella battaglia di San Jacinto il 21 aprile 1836; la vittoria sul generale Santa Anna fu talmente rapida e clamorosa che lo stesso anno venne fondata la città di Houston, capitale del Texas.

Ma il generale messicano Antonio López de Santa Anna decise di condurre una spedizione punitiva e dal 26 febbraio al 6 marzo guidò l’assedio di Fort Alamo, un’ex missione di San Antonio occupata dai ribelli, riuscendo ad entrare nel forte; la battaglia fu cruenta e molte furono le vittime tra i texani tra cui il tra cui il celebre eroe popolare del Far West statunitense Davy Crockett (Contea di Greene, 17 agosto 1786-The Alamo, 6 marzo 1836).

Ma non tutto era concluso: il 21 aprile del 1836 Samuel Houston con un esercito di uomini (circa 900) che combattevano al grido di “Ricordatevi di Alamo!” nella battaglia di San Jacinto, ebbe una schiacciante vittoria ed il generale Santa Anna, catturato, dovette firmare la “dichiarazione di indipendenza del Texas“.

La Stella sul San Jacinto Monument Così il Texas divenne la Repubblica del Texas, restata indipendente fino al suo ingresso nell’Unione e Samuel Houston divenne il primo Presidente della Repubblica del Texas e ne rimase a capo fino al 1845, anno in cui lo stato entrò a far parte della Confederazione degli Stati Uniti.

Un monumento il San Jacinto Monument, costruito tra il 1936 e il 1939, rievoca la battaglia: è una colonna di cemento armato, alta circa 172,9 metri, situata sul “Houston Ship Channel” nei pressi della città di Deer Park, sulla sommità si trova un’enorme stella che commemora il luogo della battaglia di San Jacinto, all’interno della base del monumento si trova il museo storico di San Jacinto.

San Jacinto Monument Il Texas dopo la Seconda guerra mondiale, sviluppò una moderna rete di università e istituti scolastici, con fondi ricevuti si dedicò alla ricerca.

Molti sono i fiumi che percorrono lo Stato il principale è il Rio Grande.

Il clima è vario proprio per le sue rilevanti dimensioni: a sud-est il clima è temperato umido con estati calde e umide ed inverni freschi; tra i mesi che vanno da maggio a settembre, spesso ci sono tempeste e uragani.

La parte ovest ha il clima più arido, tanto che l’’irrigazione risulta necessaria per l’agricoltura.
Il clima della zona settentrionale è continentale, la neve è presente tutto l’inverno con possibilità di vere tempeste di neve con fote vento che rendono scarsa la visibilità (blizzard) e rapidi cali di temperatura (cold wave - onda fredda) si possono avere improvvisamente.

Il Nord-Est texano è caratterizzato anche dal violento fenomeno dei tornado; ma comunque è una terra che sembra essere immune dai terremoti, ne ricordiamo uno quello di Valentine del 1931 si verificò il 16 agosto del 1931 nella città di Valentine ed è considerato il più violento terremoto mai registrato in Texas, ma fortunatamente non ci furono vittime, ma solo danni a molte abitazioni ed edifici nella zona dell’epicentro (livello VII della scala Mercalli).

Fort Worth - Texas I visitatori del Texas sono attratti dalla cultura ispanica a San Antonio ed El Paso, dal folclore western a Fort Worth, dai centri balneari di Galveston, Corpus Christi e Padre Island.

Houston Livestock Show and Rodeo Durante tutto l’anno molti sono gli eventi, i concerti e i festival; vi ricordiamo lo Houston Livestock Show and Rodeo e la festa State Fair of Texas che si svolge a Dallas da fine settembre a metà ottobre.

Modern Art Museum di Fort Worth Ad Houston interessante è il Museo delle Belle Arti il più grande nel sud degli Stati Uniti, il Museo di Scienze Naturali che espone più di un milione di esemplari e oggetti appartenenti a varie collezioni e possiede un planetario.

Nella città di Dallas i più importanti sono il Dallas Museum of Art (opere d’arte dall’antichità ad oggi), il Kimbell Art Museum (pittura europea) e il Nasher Sculpture Center (scultura contemporanea).

San Antonio Museum of Art Il Museo più antico texano lo trovate a Fort Worth “Museo d’Arte Moderna” è stato fondato nel 1892, al suo interno più di 3000 opere fra cui i dipinti di famosi artisi: Pablo Picasso, Robert Motherwell, Andy Warhol ed altri, il San Antonio Museum of Art presenta opere dall’antichità ai nostri giorni provenienti da diverse parti del Mondo, con sezioni dedicate all’arte egizia, all’arte romana, all’ arte greca e all’ arte cinese, è oggi considerato uno fra i più importanti musei di arti orientali.

Della Capitale del Texas Austin vi parleremo in seguito, perché anche questa città ha una lunga storia da raccontare.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • guido

    13 Feb 2011 - 12:05 - #1
    0 punti
    Up Down

    il testo è bruttissimo :-( mi aspetttavo di meglio

Ultimi interventi

Vedi tutti