Questo sito contribuisce alla audience di

James Douglas Morrison

Il cantante bohémienne morto giovanissimo che formò il gruppo "The Doors"

James Douglas Morrison James Douglas Morrison (Melbourne, Florida, 8 dicembre 1943-Parigi, 3 luglio 1971) cantante e poeta statunitense, dotato di un grande carisma nel gruppo rock The Doors (Le Porte), che aveva fondato nel 1965 e che si sciolse definitivamente nel 1973 dopo due anni dalla sua morte.

Jim Morrison, considerato uno dei più grandi cantanti rock che la storia della musica del XX secolo ricordi, fu anche uno dei più importanti rappresentanti della rivoluzione culturale del ‘68, era considerato il “Poeta del Sesso e della Morte” in quando prendeva ispirazione dalle opere dei poeti maledetti (poetica basata su un pensiero ribelle e rivoluzionario nei confronti della società, la morte, l’indifferenza e la ribellione costituiscono gli elementi fondamentali del Maledettismo).
Il suo soprannome era “Il Re Lucertola”.

In passato aveva iniziato a studiare preso L’University of California a Los Angeles (UCLA) per diventare regista, ma le critiche negative ricevute per il suo primo corto realizzato, lo indussero a lasciare l’università.

La sua vita la visse in stile bohémienne (stile di vita che non li preoccupa del loro domani, permette il perseguimento della musica, del colore e delle relazioni intrapersonali senza l’ausilio del denaro che odiano, amano il vagabondaggio e la povertà dai beni materiali) nelle vicinanze di Venice Beach.

The Doors Fu in seguito ad un incontro avvenuto per caso con il compagno di università Raymond Daniel Manzarek (Chicago, 12 febbraio 1939) pianista e bassista, che li portò alla formazione del gruppo The Doors, gruppo di cui fecero parte anche il chitarrista Robby Krieger (Los Angeles, 8 gennaio 1946) e il batterista John Densmore (1º dicembre 1944).

Il loro successo iniziò subito dopo l’uscita del primo omonimo album il 4 gennaio del 1967.
Purtroppo negli anni che portarono al successo i Doors, cambiò lo stile di vita di Jim “sesso, droga e rock and roll” divenne sempre più forte; fino a portarlo all’alcolismo e di tutto questo la band naturalmente ne sentì le conseguenze.

La sua compagna era Pamela Courson (22 dicembre 1946-25 aprile 1974), che morì per overdose tre anni dopo la morte di Jim.

Con lei Jim si era trasferito a Parigi nel marzo del 1971, voleva dedicarsi solo alla poesia e l’intenzione era quella di smettere di bere, ma morì nella sua casa parigina il 3 luglio 1971, nella vasca da bagno.

Tomba James Douglas Morrison In occasione del trentennale della sua morte nel 2001 è stato pubblicato un DVD, The Doors - 30 Years Commemorative Edition.

I suoi fan e i biografi hanno sostenuto che la causa della sua morte sarebbe stata un’overdose, ma i referti medici ufficiali parlano di arresto cardiaco, non venne eseguita nessuna autopsia.
Jim è sepolto nel cimitero del Père-Lachaise, primo dei cimiteri civili di Parigi ed anche il più grande ed uno dei più celebri del mondo.

�ata Ton �aimona �aytoy - Nel segno del suo demone I suoi funerali vennero celebrati in segreto alla presenza di pochi intimi il 7 luglio del 1971.

Ancora oggi la sua tomba è meta di pellegrinaggi da parte di migliaia di visitatori, curiosi e turisti, sulla tomba è scritto un epitaffio che ricorda il suo stile di vita: “Κata Ton Δaimona Εaytoy” (Nel segno del suo demone).

1^ Foto: www.territorioscuola.com

2^ Foto: briefandtothepoint.blogspot.com

Ultimi interventi

Vedi tutti