Questo sito contribuisce alla audience di

I Heard the Bells on Christmas Day

Melodia natalizia americana conosciuta in tutto il mondo, successo di Bing Crosby e Frank Sinatra

I Heard the Bells on Christmas Day

I Heard the Bells on Christmas Day (Ho sentito le campane il giorno di Natale) è una canzone di Natale impostata sulla poesia “Christmas Bells”, che lo scrittore statunitense Henry Wadsworth Longfellow (Portland, 27 febbraio 1807-Cambridge, 24 marzo 1882) compose il 25 dicembre del 1863, mentre era in corso la guerra civile americana (combattuta dal 12 aprile 1861 al 26 maggio 1865 fra gli Stati Uniti d’America e gli Stati Confederati d’America).

L’ispirazione gli venne dal figlio Charles Appleton Longfellow che ferito nella Battaglia di New Hope Church (25 maggio-26 maggio, 1864), si trovava a letto convalescente.

La poesia venne in seguito musicata con varie melodie, grandi interpreti furono Bing Crosby e Frank Sinatra.

I heard the bells on christmas day

I heard the bells on christmas day / Their old familiar carols play, / And wild and sweet the words repeat / Of peace on earth, good will to men. / I thought how, as the day had come, / The belfries of all Christendom / Had rolled along th’ unbroken song / Of peace on earth, good will to men. / And in despair I bowed my head / “there is no peace on earth,” I said, / “for hate is strong and mocks the song / Of peace on earth, good will to men.” / Then pealed the bells more loud and deep: / “God is not dead, nor doth he sleep; / The wrong shall fail, the right prevail / With peace on earth, good will to men.” / Till ringing, singing on it’s way / The world revolved from night to day, / A voice, a chime, a chant sublime / Of peace on earth, good will to men.

Ho sentito le campane il giorno di Natale

Ho sentito le campane il giorno di Natale Ho sentito le campane nel giorno di Natale / suonare il loro vecchio consueto canto / selvaggio e dolce ripetere le parole / Pace in Terra, agli uomini di buona volontà. / Pensavo come fosse arrivato quel giorno, / i campanili di tutta la Cristianità / avevano echeggiato insieme ininterrottamente il canto / Pace in Terra, agli uomini di buona volontà. / E persa ogni speranza ho chinato il capo / “non c’è pace sulla terra”, ho detto, / “perché l’odio è forte e si fa beffa del canto / Pace in Terra, agli uomini di buona volontà.” / Allora le campane scampanarono più forte e cupe: / “Dio non è morto, né dorme; / il male deve finire, il bene trionferà / a favore della pace sulla Terra, agli uomini di buona volontà.” / Finché suonando, cantando in ogni direzione / il mondo si convincerà a passare dalla notte al giorno, / una voce, un’armonia, un canto sublime / Pace in Terra, agli uomini di buona volontà.”

1^ Foto: www.wooinfo.com

2^ Foto: www.operationlettertosanta.com

Ultimi interventi

Vedi tutti