Questo sito contribuisce alla audience di

Il Grand Canyon

"Pagine di un grande libro di storia"

Grand Canyon

Il fiume Colorado nell’ Arizona ha creato nel tempo una grandissima gola il Grand Canyon.

La sua lunghezza si estende per circa 446 Km e la profondità è di 1.600 metri; l’ampiezza varia dai 500 metri ai 27 chilometri.

Una parte del Canyon la troviamo nel parco nazionale del Grand Canyon, uno fra i primi parchi nazionali degli Stati Uniti.

La zona molto prima di essere scoperta era stata abitata dai Nativi americani che edificarono le loro abitazioni tra le pareti del canyon.

La prima scoperta dell’esistenza del Grand Canyon risale al 1540 e la dobbiamo allo spagnolo García López de Cárdenas che era partito alla ricerca di un fiume misterioso di cui parlavano gli indiani Hopi.

I loro insediamenti furono descritti dall’esploratore e francescano italiano Frate Marcos de Niza (Nizza, 1495 circa-Città del Messico, 25 marzo 1558) come delle grandi città colme d’oro e per questo furono centro della violenta spedizione diFrancisco Vázquez de Coronado (Salamanca ca. 1510-22 settembre 1554).

John Wesley Powell La prima spedizione scientifica al canyon risale alla fine degli anni ’70 nel XIX secolo e venne guidata dall’esploratore e maggiore statunitense John Wesley Powell (Mount Morris, New York, 24 marzo 1834- Haven, Maine, 23 settembre 1902) che si espresse, parlando delle rocce sedimentarie del canyon, con una bellissima frase: “Pagine di un grande libro di storia”.

Il Canyon termina dove il fiume Colorado forma la cascata Grand Wash Faul nei pressi del lago Mead il più grande lago artificiale degli Stati Uniti.

Come si sia formato il Grand Canyon è ancora oggi motivo di dibattiti e non si è ancora giunti a conoscere l’epoca esatta della sua formazione.

Purtroppo il Canyon è stato teatro anche di grandi tragedie dal 1870 più di 600 persone vi hanno perso la vita sia per cause naturali che per cadute provocate da vertigini nella discesa dallo strapiombo, o annegarono nel fiume Colorado; la più grande tragedia coinvolse 128 persone che morirono nel 1956 a causa di uno scontro di due aerei in quota che precipitarono nel Grand Canyon.

La 1^ Foto dell’articolo è stata realizzata da: Dracobotanicus

2^ Foto: www.emporia.edu

Ultimi interventi

Vedi tutti