Questo sito contribuisce alla audience di
Login:
_Angelo_ 
Karma:
Nome Completo:
Angelo 
Sito web:
 
Registrato dal:
2009-12-26 07:36:17
Commenti scritti:
7
Segnalazioni inviate:
0
Descrizione:
..essere o non essere. Amleto di Shakespeare 

Gli ultimi commenti di _Angelo_:

1

La felicità a portata di mano

(0 punti) (0 commenti)

Carissimo Pasquale, cio che ho espresso nel'ultimo mio commento a riguardo del tuo libro, non sono lusinghe ma cio che ho intuito attraverso la lettura del LA FELICITA' A PORTATA DI MANO. Proprio tu, caro Pasquale, evidenzi molto bene, attraverso ciò che hai scritto nel tuo libro, l'importanza di credere nei propri sogni e la necessità di allenamento costante per ottenere risultati importanti; questa è la ricetta vincente, più batti sul chiodo e più esso scende nel legno, battere costantemente e con giusta forza altrementi se batti troppo forte, lo pieghi, se batti piano piano, ci impiegherai molto ma molto tempo per far si che si pianti! Giusto peso del martello, giusta forza da applicare attraverso la tua mano, valutazione del tempo necessario e chiara visione, nella tua mente di vedere come risultato, il chiodo infisso al suo posto, il tutto condito da un sano ottimismo. Quindi il chiodo rappresenta il tuo libro; il martello è rappresentato dalle tante opportunità che hai a disposizione intorno a te; la forza, è la tua volontà di ottenere risultati efficaci e per farti sentire, unico, importante, gioioso e lanciato verso uno scopo da raggiungere; la chiara visione, è l'immagine positiva in questo contesto, di te stesso che proietti nello schermo della tua mente, che ti fa assaporare in anteprima il gusto dei risultati ottenuti e ti lancia con entusiasmo verso la meta; il tempo è una componente determinante che in base alla suddivisione che prevedi di frazionare e dedicare alle varie attività programmate, ti consente, passo, passo di raggiungere piccoli traguardi ma significanti e tutti importanti poichè sappiamo entrambi che è il percorso per raggiungere la meta che ci fa star bene diversamente dall'obiettivo raggiunto o traguardo che significa il termine ultimo, la fine, che richiede a sua volta altri obiettivi da programmare. Quindi caro Pasquale, e qui la sai lunga…visto la tua ampia carriera Professionale, "tutto è da costruire", sta a te decidere cosa realizzare e da questo punto in poi, carta bianca torna nelle tue mani. Un piccolo suggerimento personale che posso elargirti, è il seguente: #Guarda attorno a te, nella tua citta e zone limitrofe, quante realtà sociali come ad esempio associazioni di volontariato, culturali, didattiche, per anziani e malati, alle quali proporre collaborazione, portando la tua preparazione ed esperienza a servizio degli stessi ed entrare gradualmente facendosi conoscere e promuovendo attraverso conferenze tematiche la vendita del tuo libro. #Anche in ambito sindacale, le tre confederazioni riconosciute, CGL, CISL, UIL, esercitano a livello territoriale la formazione dei loro rappresentanti e qui entrare in gioco è abbastanza semplice se alla base ci sono le qualità che tu detieni, proponendo corsi di formazione legati a tutto cio che il tuo libro espone e qui la sai lunga. # Internet è una porta sul mondo che permette di andare e tornare, la Tv è una finestra sul mondo che permette di visionare cio che accade e cosa si propone. Attraverso la tv, spesso si puo assistere a programmi interessanti come presentazione di scrittori e delle loro opere librarie e tanto ancora. La tv, pur essendo distante, ha tanto bisogno di novità e personaggi che neppure tu immagini. Quindi usa internet per scoprire e raggiungere i tuoi obiettivi. Qui sotto ti fornisco alcuni dati rihuardanti un paio di trasmissioni molto stuzzicanti. Leggi e proponiti in modo e maniera di raggiungere una poltrona per proporre il tuo libro: parti con il sogno vero e vivo e metticela tutta. Nel tempo di attesa alle risposte, lanciati in altre direzioni: tu hai studiato agraria e quindi sai bene che se la semenza è buona e tanta nel terreno ideale, il raccolto sarà abbondante. _______________________________________ Le Storie - diario italiano In onda dal lunedì al venerdì alle 12.40 Sette anni di programmazione, più di mille puntate. Dalle 12,45 circa alle 13,10, giorno dopo giorno, Corrado Augias ripropone "Le Storie diario italiano" appuntamento con la politica, la cultura, l'attualità, la Storia e le storie che cambiano il nostro Paese. http://www.lestorie.rai.it/dl/portali/site/articolo/ContentItem-7c303403-05b3-41a3-bcf5-1e6fa7885d68.html Contatti E-mail: lestorie@rai.it Fax: 06-82000108 RAI LE STORIE: Via Ettore Romagnoli, 30 00136 Roma _____________________________________________ Che tempo fa. Il programma Edizione 2009-2010 Da sette anni Fabio Fazio è alla guida di Che tempo che fa, il più noto talk show italiano trasmesso in diretta tutti i sabati e le domeniche dal Tv 3 del centro di produzione Rai di Milano. Il programma va in onda dal settembre 2003; questa settima edizione è in palinsesto da ottobre 2009 fino alla fine maggio 2010. Due ospiti per volta e un’atmosfera pacata e cordiale sono le caratteristiche più evidenti del talk show one-to-one Che tempo che fa, nel quale Fabio Fazio riesce a trattenersi con l’ospite più in una conversazione amichevole che un’intervista formale e ad affrontare sempre temi di interesse e attualità, siano essi di politica, sport, musica, arte, letteratura, cinema, scienza, clima, ambiente. qui trovi gli indirizzi di posta elettronica: http://www.chetempochefa.rai.it/dl/portali/site/articolo/ContentItem-44a7a560-f17f-42f9-a96c-d74b151fc594.html ________________________________________________ # Indispensabile è una vetrina sul mondo, quindi un buon tittolo del tuo personale sito, ben indicizzato e raggiungibile, per realizzato con grafica e contenuti di gusto grado, faranno il loro bel lavoro ed il tutto accompagnato da un bel e semplice biglietto da visita con riportato l'indirizzo del tuo sito. #Organizza conferenze, prima in piccolo, con amici e parenti, una cerchia contenuta che ti permette di valutare l'efficacia e le modalità da adottare divertendoti anche! Man mano che la pratica avanza, raggiungi qualche libreria di grido e proponi una presentazione pubblica del tuo libro dove attraverso una semplice e coinvolgente conferenza di presentazione, magari accompagnata dalla visione di un power point multimediale, coinvolgerai il pubblico a livello emotivo invitandolo all'acquisto. In questo caso, contatta le librerie UBIK http://www.ubiklibri.it/ sono abbastanza aperte ed attente alle novità. Ho notato che il tuo libro è già su UNILIBRO.IT http://www.unilibro.it/find_buy/Scheda/libreria/autore-foglia_pasquale/sku-12949777/la_felicita_a_portata_di_mano_.htm . #Metti le gambe al tuo libro e fallo correre, contatta i Presidi degli Istituti Scolastici, dalle Elementari alle Medie; prendi contatti con le edicole degli ospedali, di solito l'edicolante ogni giorno si gira tutte le corsie dell'ospedale per consegnare i giornali e qualche copia del tuo libro, potrà essere di aiuto ai tanti malati! #In ultima analisi, raggiungi Editori di spicco, prova e riprova e comunque è determinante un'apparizione in tv, anche le tv locali delle tue zone! Chi cerca trova e chi trova è contento. Carne al fuoco adesso ne hai un po, continua a cuocerla bene ed i tuoi commensali resteranno soddisfatti per tutto ciò e la tua gratificazione per il buon lavoro sarà ancora più grande! Con i miei migliori auguri. Angelo Durante Carisimo Angelo, la tua metafora del chiodo e del martello è di una efficacia straordinaria ed è strano che io che ho scritto così tanto sull'equilibrio e sul giusto mezzo non ci abbia mai pensato. Ti assicuro che io batto nel modo giusto, ossia né troppo forte, né troppo piano, prova ne è che alla mia età mi sono riciclato come un giovincello e cambiato mestiere con disinvoltura ed efficacia grandissima raggiungendo risultati che io stesso non mi sarei aspettato tre anni fa. Secondo me la felicità consiste proprio in questo: nel non affannarsi più di tanto per bruciare le tappe perché, come tu dall'alto della tua saggezza mi hai ricordato, il godimento è nel viaggio e non nel raggiungere la meta. Dunque io mi gingillo a sognare che il mio saggio e anche quello che sta per uscire sono già... dei best sellers, e mentre mi illudo e sogno e recito il mio mantra - che va anche oltre il best seller...- con un'assiduità ormai spontanea e naturale, ne godo i benefici perché ricavo gli stimoli per continuare a leggere libri interessanti e a scrivere cose sempre più originali e importanti. Ed infatti, nonostante per ragioni che non comprendo.... non ho potuto più scrivere da circa due mesi sulla rubrica che sai, e mi è stata concessa la possibilità di pubblicare sulla mia vecchia rubrica, sono ancora secondo nella graduatoria dei top autori.... Sono queste piccole soddisfazioni che contano e non i traguardi sfolgoranti che ti danno una gioia effimera e anzi ti costringono a lavorare sempre di più per non perdere lo status raggiunto. Ecco perciò che mentre ti ringrazio per il tuo apporto costruttivo e amicale, ti faccio sapere che sono dell'idea che, procedendo con il ritmo sostenuto ma tranquillo che mi caratterizza, le "cose" arrivano da sole quando meno te lo aspetti trovandomi sulla traiettoria delle occasioni, anzi sulla via maestra. Non bisogna mai forzare le tappe e fare il passo più lungo della gamba, anche se allo stesso tempo bisogna "buttarsi" e approfittare di tutte le occasioni che si presentano lungo la strada. Ed infatti ho accettato questa bella rubrica su supereva che mi è stata proposta in maniera del tutto inaspettata e ora ne sono molto soddisfatto e fiero. Dunque grazie dei consigli e dei commenti, caro Angelo, e ricevi da me un forte abbraccio. Pasquale

9 anni e 5 mesi fa
2

La felicità a portata di mano

(0 punti) (0 commenti)

Ciao caro Pasquale, è alquanto vero cio che mi accingo a scrivere nei Tuoi. confronti. Da una Persona della Tua levatura, carica di "saggezza", dettata da una lunga esperienza di vita, vissuta nel pieno delle Tue facoltà, dettata dalla lunga eperienza di vita "Personale e Professionale", quale miglior prodotto Librario, potevi realizzare, come aiuto ai Tuoi simili, se non " LA FELICITA' A PORTATA DI MANO"? Eccezionale manoscritto, scorrevole, semplice e complesso allo stesso modo ma alla portata di tutti, infatti risponde a tutte le componenti culturali e varie fascie di età, dai 20 anni in su. E' a dir poco, una raccolta, e qui si evidenzia molto la Tua completa personalità, di saggi vissuti nella Tua " preziosa" vita!! La terminologia del Tuo linguaggio descrittivo all'interno delle pagine che volano, una dopo l'altra, è "facilosa" per una buona comprensione concettuale ed in particolar modo è un libro, secondo il mio punto di vista, indicato per coloro che intendono consapevolmente prendere il volante della propria vita. E' chiarissimo, comprensibile, completo, leggero allo stesso tempo, è anche un Manuale da tenere sempre a portata di mano, come lo è il famosissimo manuale delle Giovani Marmotte, che ha fatto storia per tante generazioni e non solo dei bambin ed adolescentii ma in particolare, anche di tante persone un po più grandi che hanno trovato la propria strada da percorrere. Il Tuo Libro, rispecchia, se letto da una certa angolatura, il Tuo percorso di vita, la Tua psicologia, i Tuoi dolori e le Tue gioie ed in particolare il traguardo della Tua serenità, acquisita a seguito delle Tue continue e durature battaglie che hanno conseguentemente dato risultati ecclatanti nella formazione di un Illustre Dottore e sopratutto di un "Uomo" carico di umiltà, competenza, serenità, simpatia. Un' Opera come questa, andrebbe presentata in un serio programma televisivo implementando una seria divulgazione, pensaci, i canali per arrivare agli studi televisivi sono ormai accessibili come è attuabile anche il fatto di essere intervistati; facci un pensierino e fammi sapere. Personalmente, ho sempre prediletto letture di questo genere che parlano di me, di come affrontare la mia vita ed il Tuo è un vero "BEST SELLER", hai tracciato il percorso della Tua vita donando strumenti "molto preziosi" a chi decide di intraprendere il suo viaggio personale. In quanto ai contenuti, la completezza non poteva essere migliore di ciò che hai scritto, ecco svelato il succo della vita con ogni accorgimento tecnico che permette, se compreso, studiato e fatto proprio di ottenere, al proprio fianco 24 ore su 24, un Angelo Custode dal nome:Pasquale! Infatti, scrivendo e poi distribuendo su larga scala questa Tua Opera, hai raggiunto un'enorme quantità di cuori, di coscienze, di Spiriti e immagina…..in quante piccole particelle hai diviso "Pasquale" che ora si trova nelle Coscienze e nelle Anime di una miriade di persone ed in particolare nella Memoria. Quindi caro Pasquale, hai, con questa Tua azione di divulgazione, aperto i confini dello spazio e del tempo, raggiungendo un livello di "onnipresenza" in ogni individuo che ha assaporato le Tue scritture! Ma riesci ad immaginare di esserti frammentato? immagina……….è stupendo, mentre ti trovi adesso in questo momento, magari a casa, nello stesso istante in qualche luogo diverso, un uomo, una donna, un ragazzo, leggono il Tuo libro ed in qualche modo, si collegano alla Tua essenza. Non è fantascienza e neppure illusionismo è REALTA'! Complimenti ad un Grande Insegnante e Scrittore. Con stima, affetto, simpatia e rispetto un caro saluto al dot Pasquale Foglia. Angelo Durante Carissimo Angelo, forse non immagini quanta felicità e commozione mi hai procurato con questa recensione. Ti ho considerato un Competente, con la C maiuscola, fin dai tuoi primi commenti e perciò le cose che hai scritto sul mio saggio “La felicità a portata di mano” mi riempiono il cuore di gioia e di soddisfazioone, anche perché tu hai una grande esperienza di vita e hai letto tantissimi libri e frequentato persone importanti e non solo virtualmente per cui hai dimestichezza, praticità e fiuto nel valutare obiettivamente le opere che ti passano sotto mano. Sinceramente, io non mi aspettavo una critica così lusinghiera e corposa, anche perchè come autore le cose che ho scritto mi sembrano ordinarie, comuni, dettate dal buon senso, e del resto è il sarto che prende le misure e confeziona l’abito che calza a pennello. Purtroppo, come sai, il mio editore non distruibuisce il libro alle librerie e, cosa ancora peggiore, non concede alle librerie i libri in conto deposito, per cui mi sono dovuto sobbarcare io stesso l’onere di portare i libri alle librerie della Campania, e ovviamente solo a poche, per cui in un anno ho venduto soltanto 500 copie circa, che non è poco, ma allo stesso tempo è un’inezia rispetto alle potenzialità del libro. Nonostante tutti i tuoi complimenti, anch’io ho le mie lacune, per lo meno in fatto di conoscenze importanti e quindi il libro non ha ancora avuto il lancio che merita, anche perché l’editore in questo non mi ha dato neanche una mano. E tuttavia io so che prima o poi, e in un modo o nell’altro, il mio saggio diventa un best seller, lo sento nel profondo del mio inconscio, anche perché le cose che ho trattato sono sempre attuali e importantissime. E quindi non ho fretta, anche se direi una bugia se negassi che non mi farebbe piacere ricevere un aiutino…. un input, una spintarella come tu dicevi per farlo conoscere al grande pubblico. Tuttavia resterà poi sempre il problema della distribuzione, per cui se il libro non viene rilevato da una grande casa editrice siamo punto e a capo. Sai bene che l’acquisto via web è ancora una prerogativa di pochi. Lo stesso problema lo avrò col mio nuovo saggio “Per sbloccarti devi agire!” di cui aspetto la copia campione dal 17 dicembre….. Ora che sai come stanno le cose, tu che in fatto di intraprendenza relazionale sicuramente mi superi abbondantemente, anche perchè non sei interessato tu direttamente, hai carta bianca perché di te ho piena fiducia e stima e accetto tutti i consigli e le iniziative. Grazie ancora mio grandissimo amico! Pasquale

9 anni e 6 mesi fa
3

Personalità difficili -Prima parte

(0 punti) (0 commenti)

L’EMOZIONE COINVOLGE ANCHE LA PERSONALITA’ DELL’UOMO? PUO RITENERSI OBIETTIVO PERSONALE, IL CONTROLLO DEI PROPRI STATI EMOTIVI? Il Tuo Articolo, caro Pasquale è come al solito di una competenza eccezionale! Grazie!! L'emozione, un fattore energetico che scaturisce a seguito di una determinata situazione oggettiva, condiziona il comportamento dell'uomo, con la chimica organica e per riflesso le reazioni che attiva sono di molteplice aspetto: dalla gioia al dolore psicologico; con intensità variabili a seconda della capacità di autocontrollo dell'individuo stesso. Possono, se non ben controllate, degenerare in atti comportamentali autodistruttivi e le sionistici, nel confronto di se stessi o del mondo circostante. Ieri, ho assistito ad una partita di calcio dove mio figlio, sportivamente si impegna da anni. Sono un osservatore nato, di conseguenza preferisco la tranquillità, mi consente più attenzione, quindi, anziché andare ad infilarmi in mezzo alla massa degli spettatori per assistere all'evento agonistico, scelgo una postazione di osservazione in disparte e con più ampio spazio vitale a mia disposizione, isolandomi un po’. Proprio in questa occasione, ho assistito ad un concatenamento di particolari comportamenti umani da parte dei componenti delle due squadre di calcio contendenti che, rapiti da forti stati emotivi "collettivi" in seguito a fatti avvenuti in campo, hanno coinvolto anche il pubblico. Tutto il clima, nel giro di pochi secondi si è trasformato in una burrascosa "tempesta collettiva" di stati di agitazione molto intensi. Ne consegue una mia attenta analisi. Pur essendo ad una data distanza di spazio, anche i miei sensi hanno percepito questa "fonte energetica reattiva" che galleggiava nell'aria, ho potuto valutarne le potenzialità, la tendenza e le qualità di autocontrollo da parte delle persone coinvolte cercando di rimanere immune e distante dal condizionamento pubblico in conflitto, molto potente e altisonante che si era creato in seguito alla "situazione di competizione sportiva". Trovarsi in mezzo ad una determinata situazione di massa, dominata da intensi stati emotivi conflittuali, rimanendone distaccati, quindi non coinvolti emotivamente, permette di affrontare un'analisi dettagliata ed utilissima allo studio di se stessi e per meglio comprendere le dinamiche di funzionamento delle persone. Disporre di ottimo controllo dei propri stati emotivi, richiede costante allenamento e per tutta la vita, in quanto i contesti sono sempre ogni volta diversi; consente di adottare ragionevoli comportamenti sociali a scanso di improduttive reazioni guidate dalla chimica organica "istintuale" derivante dal cervello rettiliano l’ Ipotalamo. Sostanzialmente se ben si analizza, il comportamento istintivo come manifestazione congenita ed ereditata, che fa parte dell’inconscio, guida l’uomo ad atteggiamenti molto arcaici, legati ancora alle condizioni di sopravvivenza di alcuni milioni di anni or sono, dove la priorità era in particolare legata alla salvaguardia della specie, dove la selezione avveniva con una rapidità incredibile e l'uomo, guidato da questo "supremo istinto" donato per natura ed ancora oggi presente in ogni uno di noi, interveniva conseguentemente in modo e maniera per salvaguardare la propria esistenza. Nel contesto sportivo sopra citato, ho potuto constatare, quanto ancora questo meccanismo è molto sensibile e tempestivo ad intervenire, tanto più contagioso quando le persone, chiuse in uno spazio vitale limitatissimo, come ad esempio sedute allo stadio per gustarsi lo spettacolo della partita di calcio, lo spazio diventa intimo, quindi "permeabile energeticamente", ecco che interviene la semantica, che come materia eccellente, ci dice la sua. In questo contesto ed in seguito alle condizioni di spettacolo, ogni individuo stacca il proprio mare di pensieri legati alla quotidianità dei problemi, focalizzando la propria attenzione sulla competizione sportiva. Via, via che la competizione diventa più aspra e accesa, lo spettatore, l'uomo, si identifica nella situazione e ne entra a far parte in prima persona con la sua mente, si immedesima e diventa lui il protagonista “immaginario”. Automaticamente, scatta l’insieme di elementi inconsci in collegamento tra loro, intervenendo in autodifesa, e talvolta la persona diventa addirittura feroce a causa della sua forte ed incisa identificazione nel contesto competitivo sportivo e degenera in quanto perde il totale autocontrollo personale e la consapevolezza lasciandosi trascinare solo dalle intense emozioni provocate dalla visione e dai rumori di fondo di quel palcoscenico. I meccanismi inconsci di autodifesa scattano, diventa feroce a causa della sua identificazione nel contesto competitivo ed istintivamente, a volte senza la consapevolezza della ragione attiva le sue risorse naturali controffensive passando direttamente ad azioni distruttive nei confronti di colui o coloro che ritiene avversari pericolosi. Ecco, una semplice partita di calcio, è stata per me un’occasione didattica e di auto riflessione molto utile per migliorare la didattica e l’esperienza. Volevo con te condividere caro Pasquale, questa mia riflessione e leggere cosa Tu mi rimetti. Sempre con tanta stima. Angelo Durante PS. Questo commento lo ho trasmesso anche a Mattia Lualdi, ho piacere di leggere da parte di entrambi le Vs. opinioni. Grazie Ciao Angelo, la tua disamina è perfetta. Soltanto restando dissociati dalla scena e quindi distaccati dagli eventi, non ci si lascia coinvolgere dalle emozioni e si è in grado di osservare e comprendere bene i comportamenti altrui. In fondo, il controllo della mente è proprio quello che tu hai descritto così bene: restare dissociati e freddi perché quando ci si lascia prendere dalle emozioni, la mente razionale viene esclusa e si commettono azioni sconsiderate e anche gravi. Effettivamente i giocatori in campo trasmettono le loro emozioni agli spettatori con una facilità estrema e in men che non si dica succedono parapiglia e botte tra le opposte fazioni. La comprensione che sono le emozioni che ci fanno commettere gli errori più grossi, di cui poi inevitabilmente ci pentiamo, come ho ampiamente illustrato negli articoli "Tutta la verità sulla mente" di cui sei stato tu stesso un costante commentatore e ispiratore, è una grande consapevolezza di cui io e te possiamo essere fieri. Tutti i complimenti da parte mia per la tua perfetta analisi. Pasquale

9 anni e 6 mesi fa
4

Guai a distrarsi e a perdere l'attenzione!

(0 punti) (0 commenti)

E' questo un articolo formidabile, sarebbe da pubblicare sui quotidiani ogni mttina! Carissimo Pasquale, da questo lato, la mia attenzione e concentrazione sono abbastanza affilate ma non perfette. Ua cosa particolare che mi manca e che è una qualità importante per vivere una vita all'insegna del "buon gusto" è l'arte di sognare! Un po per cultura e tradizione, mi hanno sempre insegnato che è il destino a farla da padrone e per tanto che ti impegni, lui è sempre il primo a condurre le situazioni; anche la dotrina Cattolica, che ne sono in parte condizionato mi ha un po tagliato le ali. Ecco che oggi, cambiando modie pensieri cerco di vedere oltre e in seguito a ragionamenti basati su nuovi modi di pensare mi vedo in un certo senso "cocreatore", con piena umiltà per ciò chè ho espresso perchè la verità è ancora tutta da scoprire. Sta di fatto comunque che non ho sogni nel cassetto, non ho obietivi diversi da ciò che ogni giorno faccio per andare avanti, servire..servire..servire e da questo lato mi sento utile alle persone che ho più vicine. Comunque un sogno lo gradirei certamente e se Tu caro Pasquale mi suggerirai una possibile apertura a questo mondo, te ne sarò grato. Le mie competenze sono molteplici, esperienze pratiche, eserienze di studio, esperienze di comunicazione e peraltro continuo ogni giorno ad assorbirne di nuove; le metto a disposizione dei miei cari e mi accontento tanto che le ore passano in fretta, adotto l'amore incondizionato da sempre ma i miei interessi, se non le persone di casa, nessuno me le fa, anzi sono tanti coloro che cercano di frodarmi continuamente. Ma in che mondo viviamo? Prima o poi, sono certo che le qualità oneste ed i valori trionferanno anche sul mondo fisico, quello di tutti i giorni. Chi ti scrive non è un perfezionista ma un umile individuo che avrebbe piacere di speranze! Cordialmente saluti. Angelo Durante Ciao Angelo, sei un grande altruista e pieno di interessi! Riempi la tua vita in modo straordinario. Sei sempre impegnato e sempre indiffarrato. Siccome sei altruista ti accontenti di essere utile agli altri, di essere indispensabile e desiderato dalla gente, e ti accontenti di poco. Accontentarsi di poco non è sbagliato, anzi è autentica saggezza. Per sfondare bisogna scavare sempre più fino a trovare il petrolio. Non bisogna mai stancarsi di provare e sperimentare, proprio come fanno i campioni dello sport che non si stancano mai di allenarsi. Bisogna sempre mettersi in gioco. In effetti tu ti metti in gioco abbastanza, ma siccome i tuoi interessi sono tanti, sei un po' dispersivo. E poi non sei ancora pensionato.... Quando andrai in pensione le tue virtù esploderanno perché avrai tanto tempo libero e potrai fare ricerche a non finire. Ti ho dedicato un articolo, come ti dicevo, e lo pubblico domani su piuchepuoi. Il tenore è di quelli che possono anche bruciarmi.... ma io mi sono sempre buttato, ho avuto sempre fede nel mio intuito, non mi sono mai lasciato bloccare dalla paura e ho sempre fatto bella figura. Forse stavolta ho esagerato, chissà. Ma chi se ne frega! A domani prima di mezzogiorno. Pasquale

9 anni e 6 mesi fa
5

I quattro segni equinoziali

(0 punti) (0 commenti)

Carissimo Pasquale, ciao e buon inizio 2010! E' da un po che non mi faccio sentire e purtroppo il tempo viene sempre meno ma la qualità è ottima. Mi stipisci, carissimo Pasquale per la varietà dei temi che tratti su fronti diversi ed in particolare per la "vastità" dei contenuti che è ENORME, non riesco a starti dietro, complimenti tanti!!!!! Bravissimo! Vedi Pasquale, l'astrologia è un campo speciale e senzaltro molto interessate ed io sono scarno di contenuti, per mè è una novità, è sensazionale cio che proponi scrivendo. A proposito i tempo…..mi sai spiegae il detto che " più vi avanti con l'età e più ti manca il tempo"! Personalmente ho l'orologio velocissimo, le giornate, le settimane. i mesi e non ultimo gli anni mi volano…MI SPIEGHI GENTILMENTE, SECONDO LA TUA INTERPRETAZIONE, IL PERCHè DI QUESTO FLUIRE VELOCE DEL MIO PERSNALE TEMPO? e poi…in astrologia, scienza meravigliosa, quale nesso esiste tra il famoso "destino personale" che molti professano come un sentiero già precostituito dalla nascita, e la legge di attrazione che evidenzia il fatto che noi siamo coocreatori e quindi abbiamo in mano il volante del nostro destino…gentilmente se acconsenti a questi quesiti, un tuo responso sarebbe oltre che grato, un segnale positivo da interpretare e farne tesoro! Sono convinto tu abbia trascrso un buo fine d'anno ed in particolare abbia in serbo grandi progetti redazionli ed oltre, te lo auguro pr un pieno successo, visto e considerato che la tua è già di per se stessa la " STRADA DEL TUO SUCCESSO"!! A proposito, in merito al tuo libro, di recente acquistato ma non ancora recapitato, ho scritto all'editore che rispondendomi mi ha segnalato forti ritardi, dovuti al traffico delle feste e penso che anche il TUO LIBRO sarà andato a più non posso! Auguri di cuore ed a risentirci presto. Cordialità infinite a te e famiglia! Angelo Durante Carissimo Angelo, innanzitutto ben trovato. Devi essere felice del fatto che vedi fluire il tempo in modo veloce! Significa semplicemente che vorresti che non passasse mai perché sei molto impegnato e hai tante cose da fare che non riesci a farle tutte! Se invece tu fossi scontento di te stesso e la tua vita scorresse in maniera monotona e noiosa, allora avresti la sensazione che il tempo non passa mai! Quanto al destino e al libero arbitrio la questione è semplice: più le persone sono poco evolute, primitive o barbare e più sono soggette all'azione dei pianeti. Come ho spiegato nell'articolo "Emisferi cerebrali: tutto quello che non sapete", e nell'altro "I pianeti influenzano davvero la nostra vita", sempre qui su supereva, gli influssi dei pianeti si scaricano sull'emisfero destro del cervello, la parte istintuale dell'uomo che è in chiara risonanza con il cosmo di cui è parte. Invece l'emisfero sinistro, la ragione, la coscienza, non risente dell'influsso celeste e pertanto la nostra libertà d'azione, il libero arbitrio è tanto maggiore quanto più abbiamo esperienza della vita e sappiamo cavarcela meglio. In realtà, quand'anche non ci fosse un influsso dei pianeti sull'emisfero destro del cervello, direttamente o per tramite del luogo di nascita, sta il fatto che l'essere umano, come microcosmo riflette ciò che avviene nel macrocosmo. E in altri termini i fatti della vita quotidiana sono allineati con gli eventi celesti e coicidono con i transiti dei pianeti. Nell'articolo che ti ho citato sono stato molto più prolisso. Qui ti confermo questo mio pensiero: anche se gli esseri umani fossero totalmente avulsi da influssi planetari, il vissuto umano riflette sempre gli aspetti celesti e i transiti dei pianeti rispetto al tema di nascita, talché è possibile assumere le effemeridi e i transiti dei pianeti per prevedere ciò che che accadrà agli uomini. In sostanza questo concetto totalmente originale in campo astrologico, ribalta le critiche contro le previsioni astrologiche, perché anche senza influssi planetari, ossia senza che i pianeti determinino il nostro destino, noi possiamo sapere cosa ci succederà proprio osservando gli aspetti e i transiti planetari. Ovviamente le previsioni dovrannno essere affinate e ci vorrà ancora un lungo lavoro di equipe. Tuttavia proprio questo sincronismo tra macrocosmo e microcosmo richiama e riafferma l'influsso dei pianeti sul destino umano, che però agisce soltanto sull'emisfero destro. Quanto al libro, a me hanno riferito la stessa cosa che hanno segnalato a te, ma io penso invece che probabilmente si è guastata la macchina e non hanno potuto stampare. Speriamo bene. In ogni caso i mali non vengono mai per nuocere, per cui non bisogna prendersela più di tanto! Un abbraccio Pasquale

9 anni e 6 mesi fa
6

La felicità a portata di mano

(0 punti) (0 commenti)

Carissimo Pasquale, rinnovo i miei migliori auguri ricambiando i tuoi molto ma molto graditi! Il libro arriverà certamente prima o poi ed una copia in più riservata ad un amico al quale ho promesso di regalare,sicuramente il tuo libro avrà un successo enorme, continua a pubblicizarrlo a 360 gradi.Seguo con ardito interesse i tuoi articoli e vedo anche che il tuo notevole impegno di redazione è tantissimo oltre ada essere di competenza profonda.Anche da parte mia la stima nei tuoi confronti è eccellente, vedo in te una saggezza in ascesa che semina per il mondo un livello di comunicazione positiva e ce nè proprio bisogno perchè il mondo ha bisogno di tanto Amore anche se spesso non lo sa! In questi giorni, sono venuto a conoscenza di fatti molto sgradevoli, anzi deplorevoli, quarga il filmato a questo indirizzo: http://ricchezzavera.blogspot.com/2008/11/messaggi-subliminali-disney-ecco-la.html Purtroppo esistono anche queste realtà a complicarci la vita e spesso non ne siamo consapevoli e subiamo il male da chi ha il potere di farlo. Comunque, lasciamo perdere non è questo il luogo per accendere discorsi controcorrente anche se l'argomento è attinente al tuo articolo sulla felicità! Carissimo Pasquale è giunto il momento di salutarti per augurarti tante cosee belle ed arrivederci al prossimo anno! Cordialità. Angelo Durante Caro Angelo, giusto in tempo per farti gli auguri per il 2010 a te e famiglia. Che il nuovo anno apporti nella tua vita la pienezza interiore e la serenità a cui aspiri e tantissime soddisfazioni in ogni campo! Caro Angelo, mi parli di messaggi subliminali. I bambini ne subiscono ormai a milioni attraverso la televisione. Come volevasi dimostrare ogni cosa ha sempre una faccia positiva e una negativa, e ciò è vero anche quando qualcuno vorrebbe metterci sull'avviso soltanto sulla faccia negativa, ignorando quella positiva. Vero è però che acquisendo abitudini sbagliate si diventa schiavi e dipendenti. E perciò si deve leggere, crescere e migliorare ogni giorno. Al nuovo anno! Pasquale

9 anni e 6 mesi fa
7

La felicità a portata di mano

(0 punti) (0 commenti)

Carissimo Pasquale, intanto i miei migliori AUGURI, per l'anno nuovo! Ho ordinato due copie del TUO LIBRO, questo una settimana primadi Natale ed ancora non lo ho ricevute. Attendo con ansia per potermi immergere nella lettura! Cordialità Angelo Durante Carissimo Angelo, sei eclettico e in gamba, e anche di bella presenza, e soprattutto pieno di belle sorprese! Hai ragione nel lamentarti per il ritardo dei libri ordinati. Ti sono veramente grato! Anch'io sto aspettando dalla Boopen la copia campione del mio nuovo saggio "Per sbloccarti devi agire!" da oltre 10 giorni. Sono evidentemente stracarichi di lavoro alla cassa editrice. Comunque, se hai fatto l'ordine alla Boopen stai certo che sarà evaso. Ti assicuro che se ci fosse stata la distribuzione alle librerie "La felicità a portata di mano" a quest'ora sarebbe già un best seller! Pazienza, dobbiamo crescere ancora, speriamo che non mi fanno crescere esageratamente.... Sto scherzando. Angelo, sento di doverti dire una cosa: sei la persona più squisita che ho conosciuto su Internet fino ad oggi. Se avessi qualche altro amico stimolante e profondo come te scriverei notte e giorno! Ti auguro un magnifico 2010 e ti invio un forte abbraccio. Pasquale

9 anni e 6 mesi fa

Vedi tutti i commenti di _Angelo_.

Le ultime segnalazioni di _Angelo_:


Vedi tutte le segnalazioni _Angelo_.