Questo sito contribuisce alla audience di

Il solito Mojo...

E' uscito il quinto numero di Mojo Classic, dedicato ai Pink Floyd e alla storia del Progressive Rock. Accanto a Yes, ELP, Genesis e King Crimson ci sono anche i VDGG, 6 pagine a colori con commento di Julian Cope: "Pawn Hearts è bellissimo... e irritante"

Il solito Mojo… sensazionalistico, estremo, accecante: Patricia Cornwell o Dan Brown sarebbero orgogliosi dello speciale sul Prog Rock pubblicato qualche mese fa dalla rivista inglese. Già tre anni fa Mojo Magazine aveva prodotto una retrospettiva di nove pagine dedicata ai VDGG (definiti non a caso Cult Heroes), piena zeppa di meravigliose foto inedite e inquietanti rivelazioni, tanto che gli stessi componenti del gruppo avevano preso le distanze da certe dichiarazioni a loro attribuite. Ora Mojo ci riprova, ma il titolo cubitale “Via demoni, via!” e la didascalia “Quando i Van der Graaf Generator suonavano, nuvole nere si addensavano sopra di loro” dimostra che purtroppo poco è cambiato.

Eppure tra le righe ci sono alcune indicazioni preziose: certo, si parla per l’ennesima volta della famosa foto contenuta nella gatefold sleeve di Pawn Hearts, della statua che i quattro avevano visto in Germania e del Crowborough Tennis, ma anche di Godbluff e del fatto che il titolo dell’album sarebbe la provocatoria risposta alla perenne domanda “Che tipo di musica suonate?”. Eppure le immagini sono come al solito bellissime, in particolare quella di apertura che ritrae un giovanissimo Hammill (“Dark star”) durante un concerto del 1968 al Marquee club, ma anche quella già vista in piccolo nei booklet dei nuovi remastered, scattata nel 1975, dove i quattro membri storici sono ritratti accanto a un grosso rocchetto di cavo elettrico. Il solito Mojo insomma, come testimonia anche il commento di Julian Cope su Pawn Hearts: “E’ meglio non utilizzare questo disco per irritare i vicini, o al vostro ritorno potreste ritrovarli avvolti in tuniche color zafferano, ben disposti ad aiutarvi e a spingervi a organizzare serate a base di Mellotron in onore delle riscoperte festività del fuoco Pan-Eurasiatiche”. Appunto.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati