Questo sito contribuisce alla audience di

Il Generatore in onda su YouTube

Avete il desiderio di rivedere uno spezzone di A Plague of Lighthouse Keepers mentre siete in ufficio o semplicemente non vi va di ritirare fuori per l'ennesima volta il vostro dvd? Con l'archivio gratuito di YouTube il Generatore approda sullo schermo del vostro PC...

Alcuni di voi ne avranno sicuramente sentito parlare. YouTube - www.youtube.com - è infatti uno dei siti internet più interessanti del momento. La filosofia di base è semplice: condivisione di filmati, di tutti i tipi. Ma quello che inizialmente sembrava un sito destinato esclusivamente a un pubblico di ragazzi intenzionati a condividere i brevi clip girati con il videofonino, è diventato rapidamente un contenitore di contributi interessanti anche dal punto di vista artistico e storico. Attualmente infatti su YouTube è possibile guardare in streaming una grande quantità di filmati musicali, molti dei quali vere e proprie chicche e rarità messe a disposizione gratuitamente da qualche appassionato, o più semplicemente videoclip di cui però si erano ormai perse le tracce. Qualche esempio? Inserendo nella stringa di ricerca la chiava “Van der Graaf Generator”, ecco apparire Theme One e A Plague of Lighthouse Keepers riprese dalla televisione belga all’inizio degli anni 70, così come The Undercover Man (1975) o addirittura il raro filmato di Whatever Would Robert Have Said? del Beat Club 1970.

Ma le sorprese non finiscono qui. Giocando un po’ con le chiavi di ricerca abbiamo ad esempio ritrovato due autentiche gemme: un simpatico videoclip dei The Purple Helmets, gruppo satellite degli Stranglers, in cui sono presenti John Ellis alla chitarra elettrica e Manny Elias alla batteria - http://www.youtube.com/watch?v=pakLEVFl390 - e una ripresa amatoriale di un concerto di Peter Gabriel del 1980, ancora con John Ellis impegnato alla chitarra elettrica - http://www.youtube.com/watch?v=q51Vjbq5bjM. Calcolando che il ritmo a cui vengono caricati nuovi filmati è di 30 mila al giorno, la sensazione è che se ne vedranno ancora delle belle.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati