Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Hammill illumina l'Auditorium

    Grande successo sabato 25 novembre per il concerto di Peter Hammill all'Auditorium di Roma. Un'ora e mezza di straordinaria intensità, impreziosita da due sorprese: un nuovo brano in anteprima da Singularity e una emozionante The Lie.

  • Le canzoni d'amore di Peter Hammill

    The Love Songs è indubbiamente un episodio particolare nella discografia Hammilliana: una compilation di brani già editi, ma in gran parte ricantati e rimaneggiati a partire dai master originali. A legare il tutto c'è il tema amoroso, visto attraverso le sue mille sfaccettature: la speranza, la gioia, la paura, la delusione, la disperazione. Poesie in musica, as always.

  • Everyone you hold (Fie! 1997)

    Dopo due album "di gruppo" come Roaring Forties e X my Heart, nel 1997 Hammill torna alla dimensione più intima e solista con un lavoro che sancisce l'inizio di una nuova fase nella sua carriera solista. E nella recensione di Massimo Onesti pubblicata all'epoca su Wonderous Stories non mancano i risvolti profetici...

  • The Margin + (Fie! 2002 - 2CD)

    Ricordo ancora il pomeriggio in cui mi trovavo da Disfunzioni Musicali a Roma, a rovistare come di consueto tra gli scaffali alla lettera H. Era con ogni probabilità il 1987. Scorrendo le varie copertine dei vinili, ne notai una di indubbio effetto: una foto in bianco e nero di Peter Hammill, di profilo. La bocca spalancata, le vene del collo gonfie in un urlo devastante. In alto a sinistra, sullo sfondo nero, una piccola scritta bianca: “The Margin - Peter Hammill & The K Group - Live”.

  • Incoherence (Fie! 2004 - 48'56'')

    Incoherence è il disco nuovo di Peter Hammill. Come possa esserci del "nuovo" nel disco di un artista che ha all'attivo oltre 30 ore di musica scritta e pubblicata, è un mistero, ma certo non c'è risparmio di impegno in quest'opera che, visti i guai cardiaci verificatisi proprio poco dopo la conclusione delle registrazioni, poteva essere veramente l'ultima.

Le categorie della guida