Questo sito contribuisce alla audience di

Vasco Rossi fa esplodere Mantova 2a parte

03-10-09 Quella di Vasco Rossi a Mantova è stata una vera e propria impresa rock! Al via il tour 2009 2010 nel migliore dei modi

vasco rossi foto a mantovaLe luci si spengono con una platea quasi sotto shock per via dell’adrenalina e dell’energia che Vasco sprizza in scena.
Effetto dei palazzetti? Non solo, è un Vasco libero di muoversi sul palco come crede, libero da posizioni studiate, cambi di abito appositi e scenografie pensate per realizzare video (cosa che invece succedeva costantemente negli stadi).
Insomma, quello che si vede è il vero Vasco Rossi.

E vero per vero Vasco decide nella parte acustica di mostrarci come nascono le sue canzoni: imbracciando una chitarra in mezzo al pubblico sulla lunghissima passerella regala “Sally” in versione acustica e “Dillo alla luna”.
Pazienza se qualche giornalista distratto deve ritornare agli anni ‘80 per ricordare un Vasco Rossi con la chitarra (ci sarebbero da ricordare i concerti del 1991 e anche le più recenti date del tour 2001 dove Vasco si divertiva a cantare “Canzone generale”).
Certo è che non si tratta di un evento che capita tutti i giorni. Specie con Vasco da solo sulla scena.

Basterebbe questo per far impazzire chiunque, grazie anche ad una potenza sonora devastante per qualunque udito “normale” (a 12 ore di distanza ancora mi fischiano le orecchie, altro che stadio!) eppure non è finita.

Vasco regala con la band “Incredibile romantica”, “Una canzone per te” e anche “hai ragione tu” e “Occhi blu”.

E’ un tripudio senza fine… ma alla fine la fine arriva lo stesso, alla fine arriva “Lei”, Albachiara.
Vasco prova a buttarla sul ridere: “questa la cantate voi, io vado a fare la doccia”.

Certo Vasco, siamo pronti! Sembrano rispondere tutti.
Ma alla fine prende il microfono e la canta tutta regalando anche uno “spogliarello” finale mentre Burns e Solieri suonano su una piattaforma che piano piano si alza.

E’ finito.
Anzi, forse no.
Forse questo lungo viaggio del tour indoor è appena cominciato.

Torna alla prima parte

Guarda i video