Questo sito contribuisce alla audience di

L'omaggio a Vasco Rossi di Biagio Capparelli

10-02-10 Mentre sulle agenzie di stampa rimbalza la notizia della mostra dedicata a Vasco Rossi, navigando qua e là si scopre un omaggio-mosaico realizzato da un artista ormai scomparso

mosaico vasco rossi capparelli
Biografia: Trascorre i primi anni della vita a Pietra Ligure.
Ritorna in Calabria per frequentare L’istituto Statale D’arte a Castrovillari, poi a Roma per L’accademia di Belle Arti. 53 anni, ha studiato a Roma all’Accademia di Belle Arti nella seconda decade degli anni settanta.

1978 collabora con il prof. Augusto Ranocchi ( Docente di decorazione, all’Accademia di Belle Arti di via di Ripetta – Roma) e altri, al grande mosaico policromo, nell’abside della chiesa della Pietà a Lamezia Terme.
1979 collabora con il prof. Augusto Ranocchi e altri, alla realizzazione del mosaico policromo, nell’abside della chiesa del Sacro Volto di S. Gaetano Catanoso di Reggio C.
1980 Ancora con il prof. Augusto Ranocchi collabora per la realizzazione del grande mosaico in stile bizantino nel catino dell’abside della cattedrale di S. Nicola di Mira a Lungro (CS)

1982 Presta servizio presso l’Istituto Magistrale Parificato di S. Giorgio Albanese (CS) in qualità di insegnante di Disegno e Storia dell’Arte.
1983 collabora con il Prof. Valter Cinti ( Pittore e Assistente del Prof. Augusto Ranocchi All’Accademia di Belle Arti di Roma) alla realizzazione di un mosaico nella parete dell’abside della Cappella presso la Scuola di Fanteria di Cesano di Roma
1984-85 fa esperienza di fusione del bronzo ed altre leghe frequentando alcune fonderie.
Con il Prof. Valter Cinti esegue un mosaico (rivestimento in oro) dell’abside nella Cappella dell’università Lateranense.
1986 Ancora con il Prof. Valter Cinti realizza un mosaico nella chiesa del Sacro Cuore di Casarano (Lecce). E ancora nella chiesa del Buon Pastore di Monte S. Angelo (Foggia)

Dal 1987 inizia la grande avventura con il Sacerdote di Acquaformosa , Vincenzo Nicola Matrangolo 1913 -2004 ,che gli affida l’ incarico di interessarsi della chiesa parrocchiale S. Giovanni Battista. Verso la fine del 1988 inizia la realizzazione dell’opera musiva che ha richiesto circa 17 anni.

2005 progetta realizza nella chiesa parrocchiale di S. Demetrio Corone il Pantocrator e altri Santi, la decorazione musiva e marmorea del Baldacchino dell’altare e dell’Iconostasi in collaborazione con il Papas Andrea Quartarolo.

……L’amore sacro l’amor profano…….,cantava uno straordinario poeta e cantante.

L’amore sacro ha spinto Biagio Capparelli a intraprendere una sfida artistica nella nostra Calabria ardua e faticosa, cosa d’altri tempi.
Circa vent’anni di solitudine e ansia per realizzare quei mosaici, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista di Acquaformosa.

L’opera musiva non ancora terminata, si estende per 1300 mq circa si è fermata allorchè Papas Vincenzo Nicola Matrangolo si è spento il 18-11-2004.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Biagio Capparelli

    25 Feb 2010 - 17:16 - #1
    0 punti
    Up Down

    Non sono mai morto, per fortuna.
    Ho 53 anni, vivo in Calabria.
    Faccio l’artista, pittore scultore, mosaicista,ecc.ecc.
    Un grandissimo saluto a Vasco, che continua a infondere energia, gli sono molto grato- siamo rimasti solo noi– sognatori– ciao