Questo sito contribuisce alla audience di

Vasco Rossi in chat: ecco le parole del Komandante! (1a parte)

10-04-10 A pochi secondi dalla chiusura della chat ecco le parole di Vasco Rossi, estratte per voi!

vasco rossi in chat alla stampaAlla domanda “quando hai capito di essere una rockstar?” Vasco risponde che è stato lui stesso per primo a definirsi tale, proprio per poter sfuggire dal cliché del cantautore che dominava quel periodo.

Il Komandante spiega anche come una volta non parlasse mai durante i concerti “volevo che le canzoni arrivassero senza che le spiegassi io… era una sfida”, mentre ora in questo tour “non so perchè, ho cominciato a dire delle cose all’inizio”… e insomma, è andata così!
“Bisogna smetterla di condannare le persone… se uno ha de difetti, dei problemi, delle dipendene… è da aiutare se TE LO CHIEDE… aiutare uno che non te lo chiede… gli fai una violenza”.
Questo ed altri sono infatti i concetti espressi durante questi concerti.

De André diceva che nella vita ognuno deve avere dei riferimenti ben precisi… quali sono i tuoi?
“l’onestà soprattutto, la spontaneità… la spontaneità nello scrivere una canzone… non devi scrivere quello che sai che può piacere… devi scrivere quello che ti viene da dentro.. l’artista deve essere onesto completamente”

“la rivoluzione siete voi che crescendo facendo le vostre scelte … soprattutto cercando di cambiare voi stessi, più che cercare di cambiare il mondo, perchè il mondo cambia se cambiate voi.
Cercate di lavorare per migliorarsi”

“la convinzione di arrivare al cuore con le canzoni… io ho pensato sempre solo a quello. Sinceramente non pensavo di arrivare ad un successo così… le mie canzoni non mi sembravano così popolari.
Pensavo di diventare uno di nicchia.
Con tuti i pregiudizi che mi avevano rovesciato addosso la gente stava lontano dall’ascoltare le persone dall’ascoltare le canzoni di Vasco… la gente mi considerava colpevole di tutto quello che succedeva.
Se la droga girava era colpa mia!
Poi alla fine anni ‘80 è esplosa questa bolla! … non c’è nessun canzone mia che parli di droga in realtà!”

“Ho fatto una volta uno scherzo su una parola: Coca-cola. L’ho fatto io e subito hanno pensato alla cocaina ma la bevanda c’è da anni e nessuno si era mai posto il problema!”

“non scelgo io i posti dove andare a suonare, c’è tutta una organizzazione che scegli i posti in base alle richieste ed in base agli spazi. Per esempio la produzione che facciamo adesso non entra nei piccoli palasport, servono i palasport giusti.
Roma ad esempio… stiamo cercando ancora il posto adatto.”

Quando uscirà un altro album?

All’album nuovo sto lavorando già da un anno. E’ quasi pronto ma penso che nel giro di qualche mese sarà finito, però poi non so l’uscita quando sarà. Dipende anche dalla casa discografica, fosse per me l’avrei fatto uscire l’altro giorno quando ho finito le canzoni.
Prima di Natale o subito dopo, penso che non deluderà!

Continua nella seconda parte

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVISTA



vasco rossi in chat alla stampavasco rossi in chat alla stampavasco rossi in chat alla stampa