Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Fabio Poli - 5a parte

31-10-10 L'autore dello storico sito "Alzati la gonna" sulla Steve Rogers band si racconta

foto fabio poliInfine, dopo averci parlato della SRB e di Riva, ci illustri a grandi linee il progetto del tuo maxi-cd?

Sinceramente potevo fare il cd che volevo, avrò almeno un centinaio di pezzi, fatti, finiti, arrangiati, nel cassetto. La difficoltà maggiore se vuoi è stata proprio capire quanta carne al fuoco mettere. Perché oggi il pubblico è strano. Non sono pubblici motivati, vanno presi per mano.
Tirati dentro al pezzo. E così ho deciso di essere il più trasversale possibile con la minor dispersione possibile. Un brano rock per far casino, una bella ballad intensa ed un pezzo pop stralunato. Grosso modo, gran parte del mio mondo musicale è racchiuso in 10 minuti. Così poi uno ha tutto il tempo di andarsi a guardare “uomini e donne” o “il grande fratello” ahahahah.

Non posso che darti ragione… ! :)
Ma tornando per un attimo serio…. quali sono i tuoi riferimenti chitarristici?

Hendrix su tutti. Se dipendesse da me, suonerei solo Hendrix.
Lunghe jam session su Purple Haze, Foxy Lady, Little Wing, Fire etc. Ogni tanto trovo qualche band che me lo lascia fare… Hendrix era uno che ascoltava Sgt. Pepper al mattino ed alla sera te la improvvisava in concerto, con la band che gli guardava le mani per capire gli accordi.
Oggi ti vedresti mai gli U2 fare una cosa del genere?! Uno che si è inventato praticamente tutto. Un genio insomma. Ma un genio vero. No, perché oggi sono tutti geni. Sai usare la carta di credito?! Allora sei un genio!! Sai usare il congiuntivo?! Genio pure tu!!

No dai, il congiuntivo no, è troppo, non credo ci siano ancora persone in gradi di usarlo…
E infine questa te la devo proprio chiedere…. perchè proprio il papaboy?

Mi piaceva questa immagine dell’ultrà religioso con lo zainetto, la chitarra scordata ed il passaporto per il Paradiso. Vuoi che lo lasciamo là a credere che basti essere buono per avere la coscienza a posto?!
Così mi sono inventato questa provocazione. Da autore sono abbastanza orgoglioso d’aver messo un verso particolare come “aborti, eutanasie, miracoli e pesce al venerdì” in una canzonetta, perché puoi prenderla come una stronzata e, per carità ne hai tutto il diritto, ma se scavi tra le righe, tolta pure la provocazione tipica del rock, rimane un’Istituzione anacronistica e piena di contraddizioni.
Poi, ovviamente, ce l’ho coi “piani alti” non certo col prete di paese che è una brava persona e fa del bene alla comunità. …anche se il mio non viene più a benedirmi la casa dal ’95, in quanto arrivò un pomeriggio in cui stavo facendo delle prove con un gruppo heavy metal in garage, tutti sudati, capelli lunghi, magliette degli Iron Maiden etc. ….e si spaventò!!! La benedizione più veloce della storia!!!!!!!!! ahahahha

Beh, forse allora avrà pensato ad un esorcista!
Grazie mille e in bocca al lupo per il cd!

Torna all’inizio