Questo sito contribuisce alla audience di

Alimentazione e Sindrome Premestruale: c'è un collegamento?

Si chiama sindrome perché comprende una serie di disturbi di tipo fisico, psicologico e comportamentale, di intensità estremamente variabile, che si possino manifestare nelle donne in età fertile prima e durante la mestruazione. A dispetto della superficialità con cui spesso viene trattato, il quadro di sintomi relativi alla PMS può anche risultare invalidante sul breve periodo e presenta un significativa incidenza che va dal 3 al'8% della popolazione femminile.

Il quadro fisico include tensione mammaria, gonfiore addominale, ritenzione di liquidi, cefalea, mentre i sintomi psico-emozionali si presentano in forma di ansietà, depressione, irritabilità, modificazioni del tono di umore, riduazione della libido, pianto.

Anche se non ancora completamente verificate, le cause sono da attribuirsi alle modificazioni ormonali cicliche ed in particolare all’aumento di livello di prolattina e ormoni maschili con la conseguente riduzione della quota di progesterone, è provato da alcuni studi anche un coinvolgimento della serotonina, il neurotrasmettitore implicato nella regolazione del metabolismo glucidico come in quello ormonale e del tono dell’umore.

Il collegamento tra sindrome premestruale, alimentazione e aspetti terapeutici non è ancora molto chiaro, ma recenti ricerche confermano che lo scatenarsi di sintomi quali ansia, edemi, difficoltà di concentrazione e depressione, si attenuano con l’assunzione di cibi che contengono magnesio e vitamina B in grandi quantità.

L’adozione di un’alimentazione vegetariana, da seguire nell’arco dell’intero mese e non soltanto prima del ciclo, completamente priva di i prodotti di derivazione animale e comprendente quantità minime di grassi vegetali è risultata efficace nel trattamento della sindrome premestruale e anche dei dolori mestruali.

In Fattori Nutrizionali nel controllo della Dismenorrea e della Sindrome Premestruale (PMS), il dottor Neal Barnard, del Physicians Committee for Responsible Medicine , affronta i vari aspetti del legame tra sinromatologia della PMS e alimentazione.