Questo sito contribuisce alla audience di

CAP D'ADGE

Descrizione di Cap D'Adge, un paesino della Francia del sud che d'estate si riempie di naturisti.

Cap d’Adge, e’ situata a duecento chilometri da Marsiglia sulla costa verso la Spagna, sotto la citta’ di Beziers si presenta come un piccolo promontorio che spunta dai vigneti del Midi; e’ quindi un “paese artificiale” costruito negli anni settanta ad esclusivo uso turistico. Per tutto l’inverno il paese e’ quasi deserto, mentre in estate, grazie al basso costo delle vacanze e alla bianca sabbia pullula di persone. Cap d’Adge e’ conosciuto nel mondo soprattutto grazie ai suoi cartelli gialli con la scritta “Naturisme”. Seguendoli si arriva cosi’ ad un piccolo villaggio recintato dove occorre pagare un ingresso (l’abbonamento per una settimana costa circa sessantamila lire).

Cap d’Adge e’ la zona naturista piu’ grande d’Europa: l’organizzazione e’ strutturata per accogliere quarantamila persone, e nell’arco di un anno i visitatori sono in media trecentomila. Tra affitti di residence, alberghi, spiaggia e vari locali in un anno i naturisti spendono qualcosa come trecentocinquanta miliardi. Ma anche questo non deve stupire. Per scoprire fino in fondo Cap d’Adge bisogna entrarci e scoprirlo. Ad un primo colpo d’occhio il villaggio si presenta come un insieme di parcheggi, aiuole ed enormi condomini a forma di stadio, rotondi, di cemento a vista. La vita e’ quella di ogni giorno: la gente cammina, giuda, parla, fa la spesa, telefona, si reca al bar o al ristorante. La differenza e’ che tutti sono perfettamente nudi. Fa un certo effetto vedere un signore da dietro, nudo su una bicicletta da corsa. Oppure una casalinga con due grandi sacchi di plastica per la spesa che cammina sotto il sole, anche lei completamente nuda. Di particole effetto e’ la spiaggia: popolata come la nostra Rimini in pieno agosto, ma camminando per trenta o quaranta minuti sul bagnasciuga non incontrerete altro che uomini e donne nudi. Migliaia e migliaia di persone sdraiate una affianco all’altra che popolano la spiaggia fino all’orizzonte.
Cap d’Adge fu fondato negli anni cinquanta da un vignaiolo naturista, il signor Rene’ Oltra. Inizialmente era solo un camping, nascosto dalle vigne senza acqua ne’ altro. Col passare del tempo si e’ sempre piu’ sviluppato sotto lo sguardo scettico dei paesi circostanti fino a diventare quello che e’ oggi: un grande successo.