Questo sito contribuisce alla audience di

La provocazione di Althamer

Pawel Althamer, Palazzina Appiani (Arena Civica), Viale Byron 2. Fino al 5 giugno. Ore 10-20, ingresso libero.

Per festeggiare il bicentenario dell’Arena Civica, la Fondazine Trussardi ha allestito una mostra dell’artista polacco Pawel Althamer.

Simbolo di questo evento e’ un’opera fluttuante a mezzaria all’interno del Parco Sempione. E’ un autoritratto dell’artista, nudo, lungo 21 metri e largo 8.

«Un sogno smisurato, che tenevo nel cassetto dal ‘ 99. E che vorrei sembrasse un´allucinazione collettiva», ha commentato la sua opera l’artista.

Althamer (classe 1967) è una star della nuova scena polacca, tra le più osannate dal circuito internazionale: nel 2004 ha ricevuto il Premio Vincent, l´equivalente di un nobel per l´arte contemporanea europea. Oltre che a Documenta X, ha esposto alle Biennali di Lione (2000), Venezia (‘03), Mosca e Istanbul (‘05), Berlino (‘06), e quest´estate parteciperà allo Skulptur Projekte di Münster.