Questo sito contribuisce alla audience di

Segno di civilta' in Gran Bretagna

Ad un gruppo naturista-omosessuale è stata concessa l'autorizzazione a nuotare nudi in una piscina comunale di Manchester. E subito è esplosa la polemica.

Articolo tratto dal Corriere:

LONDRA - Ad un gruppo naturista-omosessuale è stata concessa l’autorizzazione a nuotare nudi in una piscina comunale di Manchester. E subito è esplosa la polemica. Un nutrito gruppo di mamme inferocite, appena appresa la notizia, ha espresso forti lamentele: la piscina, dicono, è frequentata da bambini e pensionati. E poco importa se le sessioni di nuoto al naturale avvengano a porte chiuse.

L’associazione - dal nome molto esplicito ‘Naked Swim‘, ovvero ‘Nuotare Nudi’ - affitta, infatti, una vasca del complesso rionale di Levenshulme, Manchester, ogni giovedì sera fin dal giugno del 2007. Per un pò tutto è filato liscio. Poi i primi pettegolezzi, e quindi la crisi. Lynne Mills, una delle mamme che in segno di protesta ha ritirato il figlio dalle lezioni di nuoto, all’inizio pensava fosse uno scherzo - sino a che non ha ricevuto conferma dello staff della piscina.

«Questo è un impianto usato da bambini e pensionati», ha tuonato, «e sono preoccupata dall’aspetto igienico: se non permettono ai bambini di nuotare nudi perchè possono farlo gli adulti?». Elaine Howarth, madre di due figli, sceglie invece un altro argomento, che va diretto al cuore della questione: «Non ho niente in contrario ai momenti di aggregazione riservati a dei gruppi in particolare, ma perchè nuotare nudi?». Ma il comune di Manchester ha fatto quadrato: «’Naked Swim’ continuerà ad essere il benvenuto», ha detto un portavoce. «Le nostre misure garantiscono la massima igiene», ha poi precisato.

Ritengo che quanto deciso dal comune di Manchester sia un enorme grande gesto di civilta’.

Link correlati