Questo sito contribuisce alla audience di

Un altro Egitto

L’Egitto è noto turisticamente soprattutto per i templi della civiltà faraonica ...

L’Egitto è noto turisticamente soprattutto per i templi della civiltà faraonica, di indiscutibile fascino e bellezza, per le crociere sul Nilo, per le meraviglie del Mar Rosso. Ma l’Egitto è anche deserto! A occidente del Nilo si estende quello che gli egiziani chiamano il West Desert. Come tutti i deserti anche questo è punteggiato di oasi. Isolate e lontane dalla civiltà possono rappresentare per noi occidentali ottimi punti di partenza per esplorare le zone circostanti, o semplicemente luoghi in cui godere quella pace che solo il reale isolamento geografico è in grado di comunicare.

Baharia, Farafra, Siwa, lontane dai fasti del Il Cairo o di Luxor, vivono la semplicità di un Egitto sconosciuto, ancora fuori dai circuiti del turismo di massa, anche se qualcosa, purtroppo, si sta muovendo in questo senso. L’Egitto ha aperto al turismo queste zone ormai da una decina di anni, tuttavia, non essendo ancora facilmente raggiungibili, chi vi arriva, motivato dall’attrazione del deserto e non da mode, come accade per Sharm el Sheik, Hurgada o per l’Egitto classico, può assaporare ancora il gusto dell’isolamento e la genuinità degli abitanti.

Il deserto circostante, inoltre, nasconde luoghi di incomparabile bellezza: il deserto nero, in prossimità di Baharia, dove le pietre sembrano appena uscite da un braciere; il deserto bianco, non lontano da Farafra, dove, al contrario, rocce perfettamente candide emergono dalla sabbia in forme fantasmagoriche e allusive; e poi i laghi fra le dune di Siwa, gioielli turchesi incastonati fra il giallo oro della sabbia e il verde smeraldo dei canneti.

Insomma, un deserto tutto da scoprire e da godere!

Se si aggiunge a tutto questo anche la possibilità di ammirare le meraviglie delle civiltà egizia e romana senza la folla che invade i siti archeologici, non è poco! In queste oasi e nei dintorni, infatti, anche se meno noti e importanti, ci sono monumenti, tombe con mummie ancora intatte al loro interno, dipinti e reperti che risalgono sia all’Antico Egitto che all’Epoca Romana.

Ultimi interventi

Vedi tutti