Questo sito contribuisce alla audience di

13 morti e 5 ciechi per vino al metanolo: 14 arresti

Sessanta persone sono rimaste complessivamente intossicate dal vino e una ventina sono ancora in gravi condizioni.

Documento senza titolo

13
morti e 5 ciechi per vino al metanolo: 14 arresti

fonte
swissinfo 14 giugno, 2004

TEHERAN - Quattordici persone
sono state arrestate a Shiraz, nel sud dell’Iran, perchè sospettate di
avere venduto al mercato nero vino al metanolo che ha provocato la morte di
13 consumatori, lasciandone altri cinque ciechi.

Lo riferisce oggi la stampa
iraniana.

Sessanta persone sono rimaste
complessivamente intossicate dal vino e una ventina sono ancora in gravi condizioni.

Hossein Ali Amiri, capo
dell’apparato giudiziario della provincia di Fars, di cui Shiraz è il
capoluogo, ha detto che le indagini sono ancora in corso.

In Iran, in base alla legge
islamica, il commercio e il consumo di bevande alcoliche sono vietati, ma sono
comunque molto diffusi illegalmente.

Prima della rivoluzione
islamica del 1979, Shiraz produceva uno dei vini iraniani più conosciuti,
non solo nel Paese ma anche all’estero.