Questo sito contribuisce alla audience di

40 nuovi comuni per la produzione di Champagne

La carenza di champagne sul mercato, l'aumento della domanda ad opera di paesi emergenti come la Russia e la Cina, il conseguente aumento dei prezzi, c'è chi pensa alla produzione in Inghilterra.

Ma adesso la Francia si è attrezzata per bene: 40 nuovi comuni sono stati autorizzati a produrre champagne.

Ad autorizzarli è stato il Comité national de l’Institut national de l’origine et de la qualité (Inao), l’ente preposto a garantire l’appellation d’origine contrôlée (AOC). I confini dello champagne non venivano ritoccati dal lontano 1927!

Quindi, decine di nuovi produttori potranno apporre in etichetta il tanto prestigioso e lucroso marchio, un operazione commerciale molto importante per la zona intera.

Continua a leggere …