Questo sito contribuisce alla audience di

Francesca Senette

La bionda Senette del tg4.

Nata nel 1975 si è laureata in Scienze politiche. Ha iniziato a lavorare in un giornale “L’informazione dell’Alto Milanese.
nelle reti Mediaset e nel tg4 è arrivata solo nel giugno del 2000.
L’apprendistato di Senette è iniziato nella redazione del tg di Antenna 3. Un giorno, domenica 4 giugno 2000 il direttore Roberto Vallini la manda al raduno Leghista a Pontida e fa un servizio sulla Lega ma la fortuna vuole che qualcuno in Mediaset vede il suo servizio e si convince delle sue potenzialità e viene segnalata ad Emilio Fede. Sono bastati pochi mesi al direttore per credere in lei per farle ricoprire il ruolo di vice Emilio.
Ogni giorno le arrivano numerosissime e-mail degli ascoltatori.
Soprattutto messaggi di complimenti, ma c’è anche chi ha notato che va in trasmissione con un evidenziatore dello stesso colore della giacca, chi le dà consigli su come vestirsi. Qualche ragazzina confessa di desiderare una sorella come lei. Ai tempi dell’università scriveva per “L‘informazione dell’Alto Milanese” e intervistò un cardiologo di Busto Arsizio. Il pezzo venne pubblicato e il barone della medicina la richiamò per ringraziarla: “Complimenti lei è brava, a vederla non si direbbe”. Traduzione: “La vedevo più come soubrette”.
La strada che porta allo spettacolo però non le interessa, il suo sogno è diventare una “firma” del giornalismo. Il suo modello di conduttrice, per via della sua dolcezza e totale assenza di aggressività, è Maria Luisa Busi.

Tratto dalla rivista Panorama n.23

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • vincenzo

    07 Nov 2008 - 00:51 - #1
    0 punti
    Up Down

    complimenti ne hai fatta di strada in un decennio ok. vorrei chiederti come è possibile che determinati giornali telegiornali pubblicano una stessa notizia di eventi drammatici successa anni orsono e dopo uno due tre anni etc senti la stessa notizia lo stesso luogo stesso nome stesso caso stesso artico servizio etc ma in che paese viviamo tutte queste news vengono stilati a tavolo operativo siamo nel secolo della pazzia follia totale la tecnologia ha superato ogni limite ogni pazzia si va a ruota libera si è fuori di testa ti faccio un esempio la stessa persona è stata uccisa da un albero nello stesso luogo ogni paio di anni viene mandata in rete la stessa notizia e viva i mass dei mass media follia meno male che è lalbero che uccide luomo e non luomo che uccide lalbero ciao e viva le balle al tavolo confezionate e in rete mandatee i cinchiali che imboccano le polpette servite vva le news folli confezionate per lo stivale che che giornalismo diiiiinchiesta e che che giornalisti specializzate a balle raccontare si deve essere super masterizzate per certi articoli di balle prepare si deve essere dott dotti con la t maiuscola ops con la d non come addendo ma come attento a che balla confezioni per pagine di new riempire e ai polli imboccare viva la masscottura dei dott prof professionisti con doti particolari che stanno a polpette stilare e su piatti ops tavolo dare per mangiare a che che giornalismo reale tutto fare tutto dire e niente di verò racconatare solo balle balle lunghe e grosse quanto le balle di paglia per dare agli asini muli da mangiare e muli da traino far diventare anzi schecchi da imbardare e i loro corna trovati recuperati rintracciati far trainare su e giu per lo stivale ciaooooooooo e inbocca al leone

Ultimi interventi

Vedi tutti