Questo sito contribuisce alla audience di

Solidarietà fra generazioni

Quando, per diverse condizioni sociali, l'incontro fra generazioni era più "naturale" (si pensi ad esempio al bar) e facile certe 'sapienze' e conoscenze potevano divenire oggetto di scambio, oggi questo accade di rado

Ho avuto recentemente la fortuna di partecipare come progettista ad un progetto di ’solidarietà fra le generazioni’ promosso da due associazioni di anziani e l’ASL. Questa esperienza mi sta facendo riflettere sulla concreta necessità di momenti come quello che io insieme ad altri stiamo cercando di costruire. Quando, per diverse condizioni sociali, l’incontro fra generazioni era più “naturale” (si pensi ad esempio al bar) e facile certe ’sapienze’ e conoscenze potevano divenire oggetto di scambio, oggi questo accade di rado e di solito esclusivamente all’interno del gruppo familiare. La creazione di momenti ‘artificiali’ di contatto diviene allora un’importante meta per chi della ricerca di una solidarietà concreta ha fatto una motivazione di vita. Obiettivi come quello di sollecitare e guidare esperienze formative in comune per dare impulso ad attività progettuali in comune possono dimostrare come l’artificiosità (o meglio l’intenzionalità) sottesa a questo nuovo modo di incontrarsi, sia una ricchezza. Il nuovo scenario di una società sempre più “vecchia” richiede, al mondo del volontariato, rinnovate energie operative e progettuali, per evitare che in futuro si debba parlare di ‘emergenza anziani’. Il volontariato, per sua natura, non è destinato ad intervenire solo nelle emergenze (come spesso ha fatto divenendo una risorsa imprescindibile per il nostro paese), al contrario ha come forza generatrice quella di trovare nuove vie per rispondere ai bisogni.

Ultimi interventi

Vedi tutti