Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Guadagnare con Halloween

    Secondo solo al Natale, Halloween è la più grande "festa" in termini di shopping (anche shopping online), con un giro d'affari di oltre 6 miliardi di euro in pochi giorni ogni anno. Nonostante il prezzo sia generalmente importante, è stato dimostrato che ad Halloween non rappresenta un fattore determinante. Ad esempio, nel 1999 l'American Express Retail Index ha segnalato che solo nell'Halloween di quell'anno i consumatori hanno speso mediamente 98$, con un incremento del 21% rispetto all'anno precedente. Una buona ragione per parlare di Halloween se siete blogger.

  • Il Giornale, Repubblica e Libero tra i giornali online più letti

    Leggere i giornali online è ormai diventata un'abitudine anche per noi italiani. Questa realtà, esplosa negli ultimi anni, si deve principalmente alla scelta dei giornali di espandere la cerchia di lettori. Dalla prospettiva del Web Marketing ci sono diversi quesiti che potremmo porci in tal senso. Quali sono i giornali online più letti? Cosa fa ogni giornale per monetizzare il traffico e l' utenza così massiccia? E come viene incentivata tale utenza ad accedere sul sito del giornale? Proverò a rispondere sinteticamente a questi quesiti.

  • Recensione: Internet Business Promoter

    Voglio parlarvi di un software per web marketing che può davvero semplificarvi la vita (e farvi guadagnare di più). Si tratta di Internet Business Promoter (in breve IBP). IBP è da molti anni il software di eccellenza per i professionisti del SEO ed è facile capire perché. In questa recensione farò una panoramica delle sue principali funzionalità e vi spiegherò perché mi sento di raccomandarlo.

  • Google aggiunge nuove funzionalità in beta a Blogger

    Per chi pubblica il blog sulla rete con il motore Blogger di Google sono in arrivo interessanti novità che permetteranno una personalizzazione più semplice ed una lettura più agevole. Arrivano anche categorie e controllo accessi. di Settimio Perlini

  • Un principio della comunicazione: la mappa non è il territorio

    A quanti di noi è capitato di trovarsi a “discutere animatamente” per ore, rimanendo fermi sulle posizioni iniziali?Spesso in quelle occasioni ci si domanda come sia possibile che gli altri non riescano a scorgere l’evidente ragionevolezza delle nostre argomentazioni! L’essere umano, infatti, non agisce direttamente nella realtà, ma in un proprio modello. Ognuno di noi ha un suo modo di osservare e rappresentare la realtà.