Questo sito contribuisce alla audience di

Accessibilità, libertà, informazione

Un piccolo decalogo per l’utente per non farsi stritolare dalla rete “tecnologica” (tratto da gandalf.it)

 

Non subire le tecnologie. Ridurle all’obbedienza, obbligarle ad adattarsi alle esigenze umane (mai viceversa).

“Farsi una rete su misura”. Scegliere percorsi, metodi e risorse secondo le proprie esigenze e desideri.

Non tentare di “fare tutto subito” e non lasciarsi convincere a fare ciò che non serve.

Procedere un passo per volta, imparare solo ciò che è davvero utile, non sperimentare nuove risorse prima di avere padronanza di quelle già note.

Non “inseguire” le innovazioni. Spesso sono cose che non ci servono – e possono creare molti più problemi di quelli che fingono di risolvere.

Non lasciarsi “indirizzare” o “pilotare”. Saper scegliere. Non seguire le mode, liberarsi dalla monotonia, coltivare la diversità.

Diffidare degli automatismi, delle invasività, di ogni tentativo di deviarci dalle nostre libere scelte.

Non credere mai ciecamente a una fonte, neppure se sembra “autorevole”. Cercare le informazioni che aiutano a farsi una propria opinione.

Avere un’insaziabile curiosità. Possiamo trovare segnali interessanti dove meno ce li aspettiamo.

Pensare con la propria testa. Può essere scomodo, ma è necessario se non vogliamo lasciarci infinocchiare dalle banalità della cultura dominante.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati