Questo sito contribuisce alla audience di

Il Giornale, Repubblica e Libero tra i giornali online più letti

Leggere i giornali online è ormai diventata un'abitudine anche per noi italiani. Questa realtà, esplosa negli ultimi anni, si deve principalmente alla scelta dei giornali di espandere la cerchia di lettori. Dalla prospettiva del Web Marketing ci sono diversi quesiti che potremmo porci in tal senso. Quali sono i giornali online più letti? Cosa fa ogni giornale per monetizzare il traffico e l' utenza così massiccia? E come viene incentivata tale utenza ad accedere sul sito del giornale? Proverò a rispondere sinteticamente a questi quesiti.


Leggere i giornali online è ormai diventata un’abitudine anche per noi italiani. Questa realtà, esplosa negli ultimi anni, si deve principalmente alla scelta dei giornali di espandere la cerchia di lettori. Dalla prospettiva del Web Marketing ci sono diversi quesiti che potremmo porci in tal senso. Quali sono i giornali online più letti? Cosa fa ogni giornale per monetizzare il traffico e l’ utenza così massiccia? E come viene incentivata tale utenza ad accedere sul sito del giornale? Proverò a rispondere sinteticamente a questi quesiti.

Tra i giornali italiani più letti online compaiono La Gazzetta dello Sport, La Repubblica, Corriere della Sera, City, Metro, Il Messaggero ed Il Sole 24 Ore.
Tra i giornali internazionali online, spunta su tutti il Wall Street Journal Online (WSJ). Degno di nota, alcuni quotidiani come “Il Giornale”, oltre ad essere presenti online, hanno dedicato delle intere sezioni alle nuove tecnologie ed al Web Marketing.

Cosa fanno i giornali per monetizzare questa enorme mole di utenza? ovviamente ricorrendo a banner e pubblicità (anche contestuale come Google Adsense). Ma non solo. Infatti alcune testate online, come lo stesso WSJ, hanno dato il via ad un’importante controtendenza (che può sembrare molto coraggiosa): far pagare ai lettori una quota di abbonamento per accedere alle informazioni. Per quanto possa sembrare strano a molti di noi, ormai abituati alla fruizione gratuita di qualunque contenuto su internet, una simile scelta non può che essere stata sofferta (in quanto rischiosa) ed in qualche modo indicativa di cosa c’è dietro. Infatti, se una grande testata è costretta a ricorrere a delle forme di abbonamento è chiara una cosa: si incontrano grandi difficoltà a monetizzare efficacemente il traffico che riceve (un problema che affrontano anche grandi portali come Facebook, Digg e MySpace).
Se aprire l’informazione ai lettori web comporta una maggiore visibilità, una simile azione può anche rappresentare un’effettiva perdita di clienti. La risposta sta senz’altro nel giusto compromesso e nella diversificazione dei prodotti.

Come si fa ad attrarre i visitatori su un Giornale online? ovviamente valgono tutte le strategie SEO e la promozione del sito attraverso il giornale (anche inserendo rubriche che si ricollegano all’edizione online). I giornali davvero di successo ricorrono poi ad uno dei modi migliori per creare traffico e fidelizzare gli utenti, costruendo una community. Questo significa permettere spazi di discussione (forum, commenti, etc) dove il lettore possa interagire con i giornalisti e la redazione del giornale online e talvolta creare lui stesso dei contenuti (un tipo di approccio “Web 2.0″).

Stiamo vivendo un importante tempo di cambiamento che, comunque, non sappiamo a cosa porterà. Gli interessi dei Giornali Online si incontrano/scontrano con quelli dei lettori e dei più potenti portali di aggregazione di News (per chi non fosse chiaro, Google News) e lo scenario del futuro prossimo è in buona parte imprevedibile. L’unica certezza è che i giornali faranno più soldi, i lettori saranno più felici di spendere (una questione di persuasione) ed in tutto questo, Google News saprà, come sempre, trarne il massimo dei vantaggi.


Nicola Selenu - Persuasione.net

Ultimi interventi

Vedi tutti