Questo sito contribuisce alla audience di

Venire bannati da Adsense

Venire bannati da Adsense rende improvvisamente inutili tutti gli annunci che visualizzi. La tua rendita si ferma e tutti i guadagni che hai maturato nel tuo account restano bloccati e con una certa probabilità non li vedrai mai più.


Venire bannati da Adsense rende improvvisamente inutili tutti gli annunci che visualizzi (oltre agli sforzi di ottimizzazione SEO e promozione del sito web). La tua rendita si ferma e tutti i guadagni che hai maturato nel tuo account restano bloccati e con una certa probabilità non li vedrai mai più.

Quando sei bannato da Adsense il tuo sito web, indirizzo di casa e numero di telefono vengono salvati in una “lista nera” per prevenirti la possibilità di registrarti ancora. In alcuni casi questo porta a siti MFA che cercano di venderti un dominio bannato: da evitare ad ogni costo!

Per alcune persone essere bannati Adsense è una completa sorpresa. In questi casi vale la pena contattare Google spiegando la tua situazione e le ragioni per cui ritieni di essere stato bannato ingiustamente. Come sempre quando si scrive a qualcuno, non si dovrebbe utilizzare linguaggio aggressivo o volgare e non si dovrebbe puntare il dito e dare la colpa a nessuno. Questo genere di atteggiamento non aumenta le chance di essere riattivato (anzi). Google ha un business di enormi dimensioni e non darà troppo peso ad un tizio che si scalda tanto per essere stato bannato, perciò, se tu incorressi nella sventura di un ban, cerca di essere educato e chiaro nell’esprimere i tuoi punti.

Prova a costruire l’email in Word per verificarne punteggiatura e ortografia. Se conosci il tuo contatto adsense puoi provare a scrivergli direttamente per spiegare la tua situazione.

S’è sentito parlare di diversi casi di publisher che avevano usato Adsense per molti mesi e già ricevuto pagamenti che si sono visti riattivare l’account. Se sei nuovo di Adsense e non hai ancora ricevuto il tuo primo pagamento, allora devi ancora dimostrare di essere una persona onesta che è stata accusata ingiustamente.

Per quelli che hanno cliccato i propri annunci, chiesto ad altre persone di cliccarli, le chance di essere riattivati sono praticamente zero. Dovresti essere molto attento nell’evitare questo genere di cose. Comunque, fare errori è umano e la vita continua anche dopo Adsense. Esistono infatti diverse alternative ad adsense.

Consigli per aumentare le possibilità di essere riattivati dopo un ban:
- Scrivi il prima possibile a Google un’email ben formattata, senza errori di ortografia e grammatica
- Mantieni l’email breve e vai al punto
- Fornisci esempi di logs o precedente attività recente
- Sii educato e non usare linguaggio aggressivo in nessuna forma
- Cerca di scrivere il tuo contatto Adsense personale da cui potresti avere ricevuto email in passato
- Non mollare!


Nicola Selenu - persuasione.net

Ultimi interventi

Vedi tutti